Browse Category

Verde Pubblico

Verde, il disastro attuale deve finire

Comunicato Stampa dell’8 maggio 2015

Verde, il disastro attuale deve finire

“Nel Municipio Roma VIII la manutenzione dei parchi e dei giardini pubblici è ormai solo un ricordo: da deficitaria com’era si presenta praticamente azzerata da qualche tempo.” – dichiarano Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma VIII e Emiliano Antonetti, Assessore all’Ambiente del Municipio Roma VIII

“Nel Municipio Roma VIII tutti i Parchi e i giardini pubblici, sia quelli di competenza dell’Assessorato comunale all’Ambiente – e del relativo Dipartimento Tutela Ambientale – che i quattro di competenza dell’Assessorato comunale alle Periferie – e del relativo Dipartimento Promozione, Sviluppo e Riqualificazione delle Periferie –, non vengono sottoposti più a manutenzione. Per i 4 richiamati da ultimo, parco Caduti del Mare, parco delle Catacombe di Commodilla, giardino Desiderio Nobels e giardino di Piazza Caduti della Montagnola, l’azzeramento di ogni impegno economico finalizzato alla manutenzione risale al 2010: da allora si è sempre agito su stimoli legati alle emergenze ed ancora si prospetta un futuro all’insegna di una programmazione inesistente degli interventi minimi. Anche le aree di Viale Cristoforo Colombo o quello di parco Schuster, ai piedi della Basilica di San Paolo fuori le Mura – proseguono Catarci e Antonetti -, due dei tanti ‘biglietti da visita’ della città, versano in condizioni costantemente indecenti. Ovunque, malgrado i primi caldi e una sensazione di insicurezza e degrado in aumento, non si effettua più il taglio dell’erba, lo svuotamento dei cestini, l’apertura e la chiusura dei cancelli ove presenti.”

“Pur coscienti delle difficoltà generali, sorge il sospetto di un vero e proprio accanimento, visto che l’Assessorato all’Ambiente e il Dipartimento di riferimento non rispondono a ben note 57 dall’inizio di questa consiliatura. Esse contengono segnalazioni specifiche su parco Sbragia – Salerno, parco Scott, parco Mattia Preti, parco Ferrara – Arena, giardino Samuel Hanhemann, parco Baldini…..; richieste di nulla osta e autorizzazioni necessarie a rendere operative le proposte di associazioni o privati, disposti a offrire manutenzione gratuita e volontaria, che il Municipio fa proprie e sostiene, proprio nel tentativo di colmare qualcuna delle tante lacune: in questo momento è il caso dell’area ludica del parco Don Mario Picchi, che da oltre un mese poteva essere pulita dalla limitrofa associazione sportiva se solo qualcuno si fosse degnato di leggere e dare una risposta; sollecitazioni con cui si chiede di definire e controllare alcune convenzioni con attività commerciali che dovrebbero fornire servizi alla collettività non visibili dalla postazione municipale – continuano Catarci e Antonetti -, in cambio di occupazioni di suolo pubblico o concessioni di aree: è il caso del parco Gregorio Preti nel quartiere Tintoretto Ottavo Colle e del parco Francesco Albani a Tormarancia.”

“In questo per niente edificante contesto si tira avanti, in alcune situazioni, solo grazie alle pulizie volontarie dei cittadini, di cui altre due sono in programma nel fine settimana a parco Scott, nel quartiere Ardeatino, e a parco Pullino, a Garbatella. Esperienze da facilitare e sostenere, non da scoraggiare…”

“E’ evidente il quadro difficoltoso legato alla carenza di risorse, ma concentrandosi su quelle disponibili viene da chiedersi: come si fa ad arrivare candidamente ad ammettere che le precedenti sono esaurite e che le nuove non sono utilizzabili se non da giugno? Chi effettua la programmazione non se ne era accorto prima? E perché non giungono risposte alle lettere, tanto più considerato che, mentre le scelte e i fondi si accentrano nelle stanze del Campidoglio, le lamentele e le proteste si riversano sistematicamente in quelle dei Municipi? Perché invece di apprezzare la disponibilità di soggetti sociali che vengono in soccorso della pubblica amministrazione non si concede loro la minima attenzione?”

“A tutte queste domande si deve una risposta fattiva – concludono Catarci e Antonetti – ponendo fine subito al disastro attuale. Non  per i Presidenti e le Giunte municipali tanto irritati quanto inascoltati; ma per tutti quei cittadini attoniti che non possono più usufruire decentemente di spazi verdi preziosi ed irrinunciabili nel contesto urbano.”

I link per vedere le foto

http://andreacatarci.it/wp-content/uploads/2015/05/parco_pullino1.jpg

http://andreacatarci.it/wp-content/uploads/2015/05/parco_pullino2.jpg

http://andreacatarci.it/wp-content/uploads/2015/05/parco_pullino3.jpg

http://andreacatarci.it/wp-content/uploads/2015/05/parco_pullino4.jpg

Share

Come riqualificare il territorio in pochi giorni

Comunicato Stampa del 2 febbraio 2015

Come riqualificare il territorio in pochi giorni

Il Municipio Roma VIII in questi giorni è stato ed è teatro di numerosi interventi di riqualificazione urbana. Si va dalla pulizia e retake delle stazioni metro di San Paolo, Marconi e Garbatella, al recupero della “buca” di via Galba con la realizzazione di un’area verde attrezzata ad uso ricreativo e sportivo, al recupero e riqualificazione delle palazzine ATER di Tor Marancia attraverso opere gigantesche di Street art.”

“Ogni situazione è caratterizzata dalla diretta collaborazione delle realtà associative territoriali e non, dalla partecipazione attiva di tanti e tante persone, dal protagonismo istituzionale dell’Ente e da una sana passione civica per i beni comuni.”

“Oggi, si è andati a presentare il recupero della “buca” di via Galba nel quartiere San Paolo. Da una discarica a cielo aperto, grazie ai fondi di un bando della Regione Lazio sul tema della sicurezza, il Municipio ha potuto procedere alla riqualificazione dell’intera area realizzando un giardino con uno skate-park, una teleferica, un campo polivalente e campi da ping-pong. Inoltre, dopo la convenzione con l’associazione sportiva Lazio Baseball e Softball si è realizzato un campo per praticare il famoso sport con mazza e guantoni, mantenendo in carica all’associazione sportiva la custodia del giardino pubblico vicino. Il campo da baseball e softball è già attivo e già vi si allenano diverse squadre e tra qualche mese partiranno i corsi e le attività per i più piccoli.”

“Anche in un periodo di forti ristrettezze economiche, grazie all’immaginazione e al protagonismo diretto, si è riusciti a realizzare opere e azioni utili e belle per il territorio. Affianco all’indispensabile partecipazione di cittadini e associazioni  ai progetti di interesse pubblico, va stimolata e sostenuta – e questo chiediamo venga fatta anche dal campidoglio – un’azione di tipo amministrativo a carattere innovativo e creativo che possa dar vita a tali percorsi.” – dichiarazione di Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma VIII

Share

“La Buca” di via Galba: ieri e oggi – Storia di una riqualificazione urbana Conferenza Stampa Lunedì 02 febbraio 2015 – ore 12 presso la sede del Municipio Roma VIII Largo delle Sette Chiese, 23 (Garbatella)

Invito Stampa

“La Buca” di via Galba: ieri e oggi

Storia di una riqualificazione urbana

Conferenza Stampa

Lunedì 02 febbraio 2015 – ore 12

presso la sede del Municipio Roma VIII

Largo delle Sette Chiese, 23 (Garbatella)

Si è recentemente ultimata la riqualificazione della “Buca” di Galba, nel quartiere San Paolo. Da un luogo degradato e invivibile, si è ottenuto uno spazio verde a scopo ricreativo e sportivo, con un campo da baseball e softball che si aggiunge al giardino attrezzato con teleferica, skate park, ping pong, campo polivalente.

Alla presentazione parteciperanno:

  • il Presidente del Municipio Roma VIII, Andrea Catarci
  • l’Assessore alla Scuola, allo Sport, Politiche Giovanili

e alla Partecipazione di Roma Capitale, Paolo Masini

  • il Direttore della C.N.A., Lorenzo Tagliavanti
  • per la Lazio Baseball, Giuseppe Sesto
Share

Potature e bonifiche nei quartieri del Municipio VIII

Comunicato Stampa del 14 gennaio 2015
Potature e bonifiche nei quartieri del Municipio VIII

“Prima, durante e dopo il periodo delle festività natalizie il Servizio Giardini di zona è intervenuto e sta provvedendo alla potatura di numerosi alberi lungo le strade dei nostri quartieri, in particolare in luoghi dove da anni se avvertiva il bisogno come a Via Vittore Carpaccio, Via di Poggio Ameno, Via di Grotta Perfetta, Via Orazio da Pennabilli e P.zza Marco da Tomba.”
“Sono in programma ulteriori interventi per Circonvallazione Ostiense e Via Giovannipoli. Il Municipio sta insistendo affinché si effettuino quelle altrettanti necessarie a Via di Commodilla, Via Costanzo Cloro, via Costantino.”
“Un ringraziamento speciale va al personale del servizio giardini, per gli sforzi profusi in un periodo delicato della stagione invernale, a garanzia della sicurezza degli abitanti delle zone interessate e dei passanti che si trovano a transitare sotto i grandi alberi disseminati lungo le strade.”
“Si auspica che in questo nuovo anno lo spirito di collaborazione, tra Municipio e Uffici centrali, possa crescere ulteriormente insieme ad una maggiore efficacia, nell’interesse generale di servizi sempre più efficienti.” – dichiarazione del Presidente del Municipio Roma VIII, Andrea Catarci

Share

Si annulli la convenzione per il Punto Verde Qualità di via Malfante

Comunicato stampa del 18 dicembre 2014
Si annulli la convenzione per il Punto Verde Qualità di via Malfante
“Il Punto Verde Qualità di via Malfante, programmato e mai nato, è causa di degrado e pericolo per il quadrante intorno a Piazza Navigatori. Dal 2006 il Municipio Roma VIII, viste le innumerevoli istanze dei cittadini, sollecita l’amministrazione comunale a definire l’utilizzo di un’area, spesso ridotta a discarica a cielo aperto o a foresta urbana. Nel marzo 2008 essa viene affidata alla Società Larus S.S.D. a r.l. per la realizzazione di un Punto Verde Qualità. Ma la situazione resta immutata e perdura il totale abbandono dello spazio verde.”
“Tra i cambiamenti che Roma Capitale è chiamata ad effettuare c’è la fine di ogni tipo di indulgenza verso chi non rispetta i contratti e le convenzioni, come nel caso di via Malfante. Per questo, oltre che porre fine al disagio infinito del territorio, da far vivere anche come risarcimento sociale a fronte del malsano utilizzo di questi anni, si propone di annullare immediatamente la concessione del Punto Verde Qualità e di restituire l’area ai cittadini della zona realizzando un giardino pubblico attrezzato.” – dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma VIII

Comunicato stampa del 18 dicembre 2014
Si annulli la convenzione per il Punto Verde Qualità di via Malfante

“Il Punto Verde Qualità di via Malfante, programmato e mai nato, è causa di degrado e pericolo per il quadrante intorno a Piazza Navigatori. Dal 2006 il Municipio Roma VIII, viste le innumerevoli istanze dei cittadini, sollecita l’amministrazione comunale a definire l’utilizzo di un’area, spesso ridotta a discarica a cielo aperto o a foresta urbana. Nel marzo 2008 essa viene affidata alla Società Larus S.S.D. a r.l. per la realizzazione di un Punto Verde Qualità. Ma la situazione resta immutata e perdura il totale abbandono dello spazio verde.”
“Tra i cambiamenti che Roma Capitale è chiamata ad effettuare c’è la fine di ogni tipo di indulgenza verso chi non rispetta i contratti e le convenzioni, come nel caso di via Malfante. Per questo, oltre che porre fine al disagio infinito del territorio, da far vivere anche come risarcimento sociale a fronte del malsano utilizzo di questi anni, si propone di annullare immediatamente la concessione del Punto Verde Qualità e di restituire l’area ai cittadini della zona realizzando un giardino pubblico attrezzato.” – dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma VIII

Share