Browse Category

Comunicato Stampa

Profughi afgani: da oggi alle 18.30 una sistemazione fino a settembre

 COMUNICATO STAMPA del 19 luglio 2010

“Da anni il Municipio XI e le associazioni locali, lavorando per ridurne le sofferenze, denunciano l’irreale ed inumana situazione in cui sono costretti a vivere i profughi afgani all’AIR Terminal. Dopo la manifestazione dello scorso 14 luglio, con l’occupazione dell’Assessorato Comunale alle Politiche Sociali, la Giunta Alemanno ha finalmente trovato una provvisoria sistemazione, per le 150 persone attualmente presenti nell’aerea – dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio XI -.”

“Oggi dalle 18.30, gli afgani censiti dal Municipio XI saranno indirizzati in tre centri di accoglienza, dove avranno almeno un letto in cui dormire e dove potranno proteggersi dal caldo torrido. Rimane l’incognita sul futuro, in quanto non si individua una idonea soluzione alloggiativa  e l’intervento si concluderà già a settembre.”

“All’Ostiense, poi, torneranno presto altri profughi e altri richiedenti asilo che lì hanno ormai il proprio approdo naturale. Per questo occorre istituire immediatamente un presidio permanente di prima assistenza, orientamento e accoglienza – conclude Catarci –, da affidare a quelle associazioni e a quelle realtà di movimento che da sempre sono impegnate volontariamente nella zona intorno alla stazione Ostiense.”

 

Degrado, sporcizia, cassonetti stracolmi, intorno alla stazione Ostiense

COMUNICATO STAMPA del 15/07/2010

“Ci ritroviamo ancora una volta a denunciare le stesse identiche condizioni di degrado, sporcizia e cassonetti stracolmi, che ripetutamente si ripresentano intorno alle strade della stazione Ostiense – dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma XI -. Abbiamo segnalato, per l’ennesima volta, ai vertici dell’AMA l’accumulo di rifiuti, di ogni tipo, lungo le vie Bartolomeo Bossi, delle Conce, del Campo Boario, della Stazione Ostiense, del Porto Fluviale, Piazza Vittorio Bottego e la parte iniziale di Via Ostiense. Questa situazione si protrae da tempo immemore, con picchi di degrado e abbandono di pattume proprio nei mesi di luglio e agosto. I cassonetti restano  colmi per giorni e giorni, , in particolare di quelli destinati alla differenziata, con il serio rischio di esporre i cittadini a pericoli per la salute e la sicurezza.”

“Ad un contratto di servizio inadeguato, che prevede la pulizia delle strade solo tre volte al mese, in una zona centrale come quella della stazione ostiense, si aggiunge, con i suoi effetti negativi la scelta dell’AMA di dimezzare il personale presente sul territorio distraendolo su altre zone della città, motivo per cui il Municipio XI ha chiesto un incontro urgente alla dirigenza dell’AMA. A preoccuparci, infine, è il disinteresse della Giunta Alemanno alle nostre richieste di aumentare la raccolta porta a porta, di predisporre dei contenitori specifici per il vetro e la carta nelle zone dei locali notturni”

Da troppo si aspetta il parco a Via Rosa Raimondi Garibaldi

“Il Consiglio del Municipio XI ha approvato un atto per sollecitare le istituzioni locali al fine di concretizzare gli impegni per la realizzazione del Parco pubblico in via Rosa Raimondi Garibaldi. Dopo varie vicissitudini nel 2009 la Regione Lazio ha finanziato l’opera, mettendo a disposizione dell’amministrazione comunale i fondi necessari per la realizzazione di un’area a verde attrezzata, proprio nelle vicinanze della stessa Regione Lazio. Oggi il Municipio XI, le associazioni territoriali e i cittadini  rimarcano l’urgenza di portare a compimento il Parco di Via Rosa Raimondi Garibaldi,  opera attesa da tanto tempo e assolutamente necessaria in una zona altamente popolata”.  – Dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma XI –

Delle calunnie Santori dovrà rispondere!

Comunicato stampa del 10 luglio 2010

“Il Consigliere del PdL Santori non dorme sonni tranquilli per la presenza consolidata e pluridecennale di decine di Centri sociali e delle occupazioni a scopo abitativo, di cui alcune nel  territorio del Municipio XI, che torna gratuitamente ad accusare. Visto che da due anni il Sindaco della città si chiama Alemanno ed il suddetto consigliere da allora ricopre l’incarico di Presidente della Commissione Consiliare per la sicurezza, mi chiedo: perché in due anni non hanno sgomberato questi Centri Sociali, che non lasciano in pace il consigliere neanche quando dorme? Perché la Giunta Alemanno, pur provandoci, non ha eliminato tutti i Rom, i mendicanti, i lavavetri, le prostitute, che sono il primo obbiettivo dell’esimio consigliere? Perché, infine, non hanno fatto sparire tutti quegli insediamenti abusi di senza fissa dimora che tanto danno fastidio allo sguardo del rappresentante del Pdl? ”

“il Consigliere Santori ha sempre e solo una ricetta buona per risolvere i problemi: polizia, ordine e legalità. Poiché, gli piace tanto parlare di legalità-illegalità ed ha sempre una particolare attenzione per il Municipio XI, avendo questa volta condito le sue elucubrazioni con accuse del tutto infondate al sottoscritto e al Municipio che rappresento, sarà lui a dover rispondere ad una querela per diffamazione.” 

Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma XI

Il Municipio XI boccia il Bilancio di Alemanno

COMUNICATO DEL 9 LUGLIO 2010

“Il Consiglio del Municipio Roma XI ha bocciato la proposta di bilancio comunale della Giunta Alemanno – dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma XI –. Si tratta di una manovra cittadina lacrime e sangue, con un aumento generalizzato delle tariffe per asili nido, mense scolastiche, trasporti, servizio di raccolta dei rifiuti e addizionale IRPEF, che inciderà negativamente sulle condizioni di vita della città.”

“La musica non cambia se si guarda ai bilanci municipali. Nel Municipio XI la parte di spesa corrente viene più o meno confermata ai livelli dello scorso anno, senza tener conto del drammatico malfunzionamento dei servizi che, in questi mesi in cui si è stati senza documento contabile e senza risorse, ha portato ad un allungamento delle liste di attesa. Il Piano Investimenti, cioè quella parte del bilancio indispensabile per realizzare nuove opere, viene poi addirittura azzerato, con il bluff di inserire al suo interno alcuni fondi regionali che l’ente municipale si è assicurato partecipando a bandi.”

“Il Comune di Roma, insomma, per nuove opere non dà un euro né al nostro, né agli altri Municipi. Non si tratta di manovre economiche per Roma ma contro Roma – conclude Catarci –, stimolate e volute da quell’arroganza leghista ostile alla città di cui Alemanno e la sua Giunta sono succubi.”