Browse Category

Economia

Nasce lo sportello Antiusura, nuovo servizio del Municipio VIII – lunedì 9 maggio, ore 12, Sala consiliare via B. Croce 50

usuraInvito Stampa

NASCE LO SPORTELLO ANTIUSURA, NUOVO SERVIZIO DEL MUNICIPIO VIII

Lo “Sportello di ascolto e sostegno per le vittime di sovraindebitamento e usura” è un nuovo servizio che il municipio offre alla cittadinanza. Lo sportello è attivo ogni venerdì mattina all’interno del centro polifunzionale del Municipio VIII (presso la sede istituzionale in via Benedetto Croce n. 50).
L’iniziativa sarà presentata alla stampa ed alla cittadinanza il prossimo lunedì 9 maggio, alle ore 12,00 presso la Sala consiliare del Municipio VIII, in via B. Croce, 50. Continua

Share

Ambulanti: le bancarelle di Viale Giustiniano Imperatore trovano una nuova sede

Giustiniano Imperatore7Comunicato del 06 novembre 2015

Ambulanti: le bancarelle di Viale Giustiniano Imperatore trovano una nuova sede

“Dopo gli ultimi adempimenti burocratici si sta per avviare il progetto di riqualificazione del marciapiede di Viale Giustiniano Imperatore angolo via Ostiense, che verrà sgomberato dalle bancarelle per lasciare libero il passaggio ai pedoni.”

“Grazie alla collaborazione tra il Municipio Roma VIII, gli Uffici centrali dell’Amministrazione, la Polizia Locale e i rappresentanti di categoria iniziata prima dell’estate è stato possibile portare a compimento un piano di sistemazione del commercio ambulante nel tratto di strada interessato, già con lo spostamento dagli spazi laterali di uscita della Metro allo square centrale. Si prevede di definire gli stalli in modo visibile e permanente e di spostare i furgoni in altra sede.”

“La nuova sistemazione sarà pronta per il 20 novembre, dopo una pulizia straordinaria a cura del Municipio e di quanti vi vorranno partecipare.” – dichiarano Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma VIII e Anna Rita Marocchi, Vice Presidente e Assessora al Commercio del Municipio Roma VIII

Share

Mafia Capitale: salvaguardia occupazionale per lavoratori cooperativa Edera

coop_edera
Comunicato Stampa del 07 ottobre 2015

Mafia Capitale: salvaguardia occupazionale per lavoratori cooperativa Edera

“Il prossimo 2 novembre 150 lavoratori della cooperativa sociale Edera, addetti allo smaltimento dei rifiuti, perderanno il loro posto di lavoro.” –  dichiara il Presidente del Municipio Roma VIII, Andrea Catarci

“Nonostante le promesse assunte sulla tutela dell’occupazione dei dipendenti di organizzazioni coinvolte nell’inchiesta di Mafia Capitale, ci si trova a pochi giorni dal licenziamento degli operatori legati all’appalto di AMA per la raccolta differenziata porta a porta del non residenziale (bar, ristoranti, mercati, ecc. ecc.), settore che coinvolge diverse situazioni sul territorio del Municipio VIII. Nel bando l’azienda pubblica non ha previsto la clausola di salvaguardia e il subentrante non ha obblighi di reimpiego.” – prosegue Catarci

“A pagare le conseguenze di comportamenti che non hanno nulla a che fare con il sistema cooperativo e la storia delle cooperative sociali non può essere il personale.  La cooperativa Edera ha operato sul terreno del reinserimento lavorativo di ex detenuti e detenuti e centinaia di persone si trovano a vivere una seconda opportunità che rischia di essere vanificata con il licenziamento annunciato.”

“Si apra subito un tavolo di crisi e si utilizzino tutti gli strumenti a disposizione, anche quella clausola di salvaguardia occupazionale che ancorché non inserita nei bandi può essere richiamata dall’applicazione del contratto nazionale di lavoro di riferimento, per evitare una emergenza sociale di rilevanti dimensioni.” – conclude Catarci

 

Share

Bilancio: Municipi presi in giro, ora arriva la mancetta…

manciaComunicato Stampa del 31 luglio 2015

Bilancio: Municipi presi in giro, ora arriva la mancetta…

 

 

“Dovremmo esultare per il milione di euro in più, da suddividere per 15 Municipi, annunciato per il sociale dall’Assessora Danese? Non so gli altri Presidenti ma personalmente non ci riesco…” dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma VIII

“Siamo stati presi in giro con il milione di euro che doveva stare già nel bilancio 2015 a disposizione di ogni Ente municipale e che molti non vedranno neanche in assestamento. Siamo stati presi in giro quando, approvando un brutto bilancio a marzo, ci è stato garantito che con la manovra estiva avremmo coperto perlomeno i servizi sociali essenziali: il Municipio Roma VIII ha bisogno di 300.000 euro su tre voci e dopo riunioni, incontri e contrattazioni, forse, ne avrà 100.000.” – continua Catarci

“Siamo stati presi in giro quando, a più riprese, ci è stato assicurato che avremmo recuperato le somme del bilancio 2014 che si è stati impossibilitati ad usare, perché quell’atto non è stato certo licenziato il 30 novembre per colpa nostra: il Municipio VIII ha chiesto il recupero di 5 voci relative a manutenzioni dell’anno precedente e ha avuto zero come risposta.”

“Di fronte a questi comportamenti, tanto irresponsabili quanto centralistici, anche l’aver contribuito a ripristinare un po’ di legalità contabile lascia il tempo che trova. E in questo contesto la soddisfazione espressa dai miei colleghi per la mancetta finale non è la mia……” – conclude Catarci

Share

Bilancio: Assestamento pessimo, monocolore Pd parte male

bilancioComunicato Stampa del 28 luglio 2015

Bilancio: Assestamento pessimo, monocolore Pd parte male

 

“A seguito della presentazione dell’assestamento di bilancio in Assemblea capitolina arrivano notizie allarmanti relative al Municipio Roma VIII. Non bastava escludere tutte le opere di manutenzione urbana per le quali era stata richiesta la riproposizione nel 2015, avendo approvato il bilancio 2014 alla fine di novembre. Nemmeno il famigerato milione di euro del Piano Investimenti è utilizzabile, visto che la copertura dovrebbe essere assicurata dalle entrate della Legge Bucalossi, che non ci sono…”

“Ma in realtà è l’intero provvedimento ad essere un disastro, sospeso tra incompetenza e noncuranza: è l’ennesimo atto di bassa ragioneria, che ignora per intero le esigenze di una città prostrata e che non vede le enormi problematiche da affrontare sul terreno dei servizi sociali e delle manutenzioni urbane. Doveva essere una salutare ed indispensabile boccata d’ossigeno, è l’ennesimo tributo alla tecnica sulla pelle dei Romani. Venga ritirato e rivisto dal neo Assessore Causi, perché così è inservibile.”

“L’assestamento viene infatti nel mezzo del cambio di Giunta con cui il Sindaco Marino ha inaugurato un monocolore Pd ed archiviato l’esperienza di centro sinistra in Campidoglio. Non è davvero una felice coincidenza, a meno che i nuovi arrivati, a cui vanno gli auguri di buon lavoro, non siano chiamati proprio a certificare l’impotenza della politica piuttosto che a leggere i bisogni di Roma per provare a dar loro risposta.”  – dichiarazione del Presidente del Municipio Roma VIII, Andrea Catarci

Share