Comunali: nel Municipio VIII avanti fino alla mèta

Campagna elettorale
Campagna elettorale 2016

Si riparte, martedì 19 aprile, alle ore 12.30 dal CTO, Via S. Nemesio, 21

“Si riparte dall’Ospedale CTO, per toccare alcuni dei luoghi significativi del nostro territorio, che rappresentano alcune delle priorità delle azioni del Municipio e dei progetti da portare avanti per il futuro.” – dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma VIII

“Al CTO si torna per incontrare il personale medico e paramedico, per ascoltare le ragioni e le idee di chi ogni giorno dedica tutto il suo impegno, nelle difficoltà crescenti, ad un servizio indispensabile per il territorio e la città, per ribadire la necessità di invertire le politiche che, dopo il positivo accordo tra ASL ed INAIL, hanno penalizzato ancora la struttura.” – prosegue Catarci

“Seconda tappa a Tormarancia, dove dall’accordo tra Municipio Roma VIII, ATER e Associazione Culturale 999Contemporary è nato Big City Life, progetto che ha trasformato un lotto in un affascinante museo all’aperto, con 21 facciate abbellite da altrettante opere d’arte. Non solo, con l’Associazione Mast 35, un gruppo di giovani e meno giovani del quartiere si è riunito per ricavare un’opportunità aggregativa e occupazionale, a partire dall’interesse per i murales.” – continua Catarci

“Terza tappa, davanti al Nido Armonia a Roma 70. L’edificio un tempo abbandonato è inserito nel progetto di recupero del Municipio Roma VIII, che ha chiesto ed ottenuto un finanziamento regionale per il completamento dei lavori e la sua definitiva messa a disposizione delle famiglie. Una volta pronto, si dovrà vincere la battaglia con il Campidoglio per assicurare il personale e non darlo ai privati. Il giro per i nostri quartieri si conclude agli Orti Urbani Tre Fontane, esempio di riscoperta dell’agricoltura e di recupero urbano di spazi degradati ed in disuso. Si riparte parlando di alcune cose fatte e delle tante ancora da fare, perché per noi la campagna elettorale è un momento dell’impegno profuso 365 giorni all’anno.” – conclude Catarci

stampa

Share