Il Parkour sbarca nel Municipio Roma VIII

13620776_10207843062169403_5958788626562613486_nComunicato stampa del 5 luglio

Il Parkour sbarca nel Municipio Roma VIII

Al Parco Sbragia Salerno del quartiere San Paolo, più noto come Parco Fao, è stata installata una struttura sportiva per praticare il Parkour, la disciplina metropolitana nata in Francia agli inizi degli anni ‘90 che consiste in arrampicate e percorsi ad ostacolo.

L’operazione è stata realizzata senza oneri per le casse pubbliche, come altre concluse nel recente passato: il campo da baseball di Via Galba, la piazzetta di Via Ostiense – Via Laurentina, le mappe del Municipio, le rastrelliere per biciclette nelle scuole. In questo caso si è proceduto sulla base di una donazione effettuata da un imprenditore privato -il Centro commerciale Euroma 2 che si ringrazia per la sensibilità dimostrata -, che ha provveduto all’acquisto e alla messa in opera, dopo che il Municipio nei mesi scorsi aveva accettato la proposta e raccolto i necessari nulla osta.
I ”cubi’ sono poco diffusi nelle aree verdi romane ed in particolare sono utilizzati da adolescenti e ragazzi. Insieme alla rete metallica dello stesso Parco Fao ed a skate park, teleferica e ping pong presenti nel vicino giardino di Via Galba, essi costituiscono un ulteriore elemento di arricchimento dell’offerta per lo sport libero nei nostri parchi.
Nell’affidarlo idealmente alla cittadinanza per la cura e un uso corretto, si auspica che la nuova giunta e la nuova maggioranza municipale proseguano nell’attenzione allo sport ed alle aree verdi perseguita in questi anni, non fermandosi di fronte alle ristrettezze di bilancio e cercando soluzioni creative necessarie e possibili

stampa

Share