Search Results

sport popolare

Il triplo miracolo della Palestra Popolare di Montagnola

13087765_521110101413134_5786180543108997728_nCOMUNICATO STAMPA DEL 21 LUGLIO 2016

Il triplo miracolo della Palestra Popolare di Montagnola

Come è sempre stato fin dalla sua nascita, avvenuta sulle ceneri di un padiglione abbandonato e degradato, la Palestra Popolare Team Boxe di Montagnola continua a rappresentare un triplo miracolo, sportivo e socio-culturale. Solo pochi giorni Giovanni De Carolis si è confermato sul tetto del mondo nei pesi Supermedi a seguito del bell’incontro disputato a Berlino e tra due settimane il ventiduenne Guido Vianello inizierà l’avventura olimpica di Rio de Janeiro nella categoria dei Super Massimi: tutti e due sono cresciuti atleticamente e tecnicamente alla Team Boxe, sotto i consigli, la supervisione e gli incitamenti degli infaticabili coach Italo Mattioli e Luigi Ascani, a testimonianza di risultati talmente eccezionali da far assumere alla loro storia collettiva il sapore di una inimitabile favola umana e sportiva.

Al di là di tali eventi eccezionali, ciliegine sulla torta che seguono a decine di titoli italiani maschili e femminili, va però ricordata una quotidianità fatta di centinaia di giovani che trovano nella Palestra Popolare il luogo più adatto per fare sport, per coltivare amicizia e socialità, per percorsi di aggregazione, educazione al confronto sportivo e al rispetto reciproco. E, non da ultima, va rimarcata l’accoglienza calda che a Montagnola si riserva a chi ha alle spalle storie complicate di sofferenza ed emarginazione, spesso passate per i servizi sociali.

Con il consueto spirito popolare e inclusivo si torna subito in piazza, stavolta nel quartiere Roma 70, nell’area antistante il Barcellona Cafè, per una bella serata di agonismo e di festa, con la presenza di Giovanni De Carolis. In calendario 10 incontri per dilettanti e 2 per professionisti, con protagonisti Alessandro Lozzi e Mattia Faraoni, quest’ultimo con l’emozione aggiuntiva di salire sul ring proprio nel palcoscenico della sua Roma 70, in cui è cresciuto. E’ il primo memorial dedicato a Mario Bianchini, il pugile vissuto a Garbatella e diventato campione d’Italia e d’Europa nel 1930, medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Los Angeles nel 1932, campione d’Italia dei pesi medioleggeri nei professionisti del 1938, a cui l’ex Sindaco Ugo Vetere volle dedicare una strada, proprio nel luogo dove è in programma l’iniziativa, adiacente a Largo Bacigalupo e a Via Ascari, vicino a tanti altri personaggi che con Bianchini hanno fatto la storia dello sport.
C’è sempre tanto significato nelle iniziativa della Palestra Popolare Team Boxe: sport innanzi tutto, insieme a cura sociale, inclusione, cultura e memoria, valori aggiunti eccezionali di una comunità e di un territorio.

Appuntamento venerdì 22 luglio dalle ore 20 a via Mario Bianchini, quartiere Roma 70
Forza Team Boxe, viva lo sport popolare e le Palestre Popolari.

Share

Programma – 10. La questione sportiva

La questione sportiva: diffondere la pratica e sostenere l’associazionismo

Come in altre parti di Roma anche nel nostro Municipio, in particolare a Montagnola, dal recupero di un immobile pubblico abbandonato ed in pessime condizioni è nata e si è consolidata una eccezionale esperienza di sport di base: la palestra popolare. A seguito dei brillanti risultati conseguiti, in particolare per la conquista di un titolo mondiale di pugilato che in Italia mancava da parecchi anni, questo miracolo fatto di passione, sudore ed integrazione si è affermato all’attenzione generale. Le palestre popolari sono strumenti fondamentali per la diffusione della pratica sportiva, come tante altre espressioni dello sport di base nate dal protagonismo dal basso come da associazioni strutturate, che hanno consentito la diffusione di scherma, nuoto, arti marziali, tiro con l’arco, rugby, basket, pallavolo, calcio ed altro ancora. Tutte le realtà impegnate nel settore, in particolare quelle meno strutturate e consolidate sul piano economico ed organizzativo, vanno sostenute con ogni mezzo e condotte ad una logica e ad una pratica di rete in cui mescolare mezzi e competenze, guardando strategicamente al rapporto con gli istituti scolastici. L’aver sviluppato progetti e programmi in comune come le varie edizioni di Natale di Sport, poi, ha permesso di migliorare nell’attività promozionale e nel contatto con le diverse utenze.

Si tratta, insomma, di realizzare nel territorio quelle politiche dello sport su cui da anni c’è stata davvero troppa disattenzione da parte delle ultime Amministrazioni cittadine, ovviando – anche qui – con la collaborazione e la messa a disposizione di strutture ed attrezzature alla scarsità delle risorse economiche.

Le politiche che già si sono perseguite in questi anni e che si intendono rafforzare sono quelle finalizzate a diffondere la pratica sportiva come fattore di crescita individuale e come mezzo di integrazione nella collettività. In particolare si opera per favorire la conoscenza delle discipline meno praticate e per abbattere gli ostacoli socio-economici incontrati da tante persone e famiglie, promuovendo allo scopo singole iniziative nonché convenzioni e accordi duraturi, sulle tariffe o dirette ad agevolare specifiche categorie, sia con le strutture private che pubbliche del territorio.

Si intende tutelare e diffondere, insomma, lo sport organizzato dalle associazioni di base, sostenuto dalle società dilettantistiche, bene comune orientato da valori inclusivi, sinonimo di crescita culturale e fattore capace di favorire l’integrazione sociale. Inoltre, nella propria azione il Municipio si prefigge di raggiungere i seguenti obiettivi:

  • integrazione dei fondi relativi allo sport nell’ambito municipale;
  • introduzione della pratica motoria in tutte le scuole elementari;
  • promozione dello sport femminile.

Rispetto agli impianti comunali va segnalata l’accentuazione di una criticità già presente da parecchio tempo: ci si riferisce all’impossibilità per diverse espressioni di sport di base, sviluppate spontaneamente ed attive nei nostri territori per esempio nella forma delle squadre di quartiere, di essere accolte all’interno delle strutture pubbliche presenti in zona. E’ intenzione del Municipio contrastare tali dinamiche e ristabilire regole chiare sul tema degli obblighi verso la collettività dei concessionari. Che, appunto, se vanificati configurano il passaggio da un regime di convenzione ad uno di inaccettabile privatizzazione.

Share

Boxe: Vogliamo la cintura alla Palestra popolare di Montagnola

cintura_decarolisComunicato Stampa del 23 maggio 2016

“La foto ritrae i due pugili Zeuge e Brähmer con in mezzo la cintura di Campione del Mondo dei Pesi Supermedi. Quel simbolo prestigioso appartiene però a Giovanni De Carolis, pugile cresciuto alla Palestra Popolare di Montagnola, che l’ha vinta lo scorso 9 Gennaio 2016 a Offenburg, in Germania, in un bellissimo match contro l’ex detentore Feigenbutz.”

Continua

Share

Sport: la Team Boxe primeggia in Italia

Comunicato stampa del 9 dicembre 2014

Sport: la Team Boxe primeggia in Italia

“Ancora una vittoria per la Palestra Popolare Team Boxe Roma XI. Questa volta arriva il Campionato Italiano dei pesi massimi, agli assoluti che si sono svolti in questi giorni in Puglia, nel Salento ad Ugento. Mattia Faraoni, dopo aver vinto il titolo Regionale continua a sorprendere in positivo e vince anche il titolo nazionale. Mentre si ferma in semifinale il cammino di  Alessandro Mazzali nei 64 kg, ad un passo dal tricolore.” – dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma VIII

“Anche questa volta gli atleti erano accompagnati e seguiti dagli istruttori Luigi Ascani e Italo Mattioli che hanno permesso un salto di qualità alla palestra locale, proiettandola sugli scenari nazionali ed internazionali.”

“Preme ricordare che questa realtà riesce a coniugare gli alti livelli dei risultati agonistici con l’accoglienza di tanti giovani seguiti dai servizi sociali del Municipio od in situazione di disagio, che trovano nella palestra un luogo amico e di coinvolgimento nella vita sociale del quartiere.”  –  dichiarazione del Presidente del Municipio Roma VIII, Andrea Catarci

Share

Sport: Team Boxe prima nel Lazio

Comunicato stampa del 19 novembre 2014

Sport: Team Boxe prima nel Lazio

“Gli atleti della Palestra Popolare Team Boxe Roma XI continuano a sorprendere in positivo. In questi giorni grazie alle vittorie nelle categorie dei 90 kg da parte di Alessandro Mozzarli e nei 64 kg di Mattia Faraoni, nonché alla finale raggiunta e persa di misura da Fabio Riccio nei 60 kg, la squadra della Montagnola si è classificata prima agli assoluti regionali.”

“Il lavoro impagabile degli istruttori Luigi Ascani e Italo Mattioli e l’impegno costante dei tanti che vivono gli spazi stanno portando la boxe territoriale ad una dimensione sempre più nazionale e internazionale.”

“Questi successi, oltre le barriere economiche e sociali, sono figli di una quotidianità fatta di centinaia di giovani che frequentano la Palestra Popolare, luogo ideale per fare sport, per coltivare amicizie e socialità, per percorsi di aggregazione, educazione al confronto sportivo e al rispetto reciproco.”

“Una realtà preziosa ed irrinunciabile che non dimentica mai di accogliere giovani segnalati dai servizi sociali del Municipio ed in generale chi è in difficoltà. E’ tale pratica che, come e più dei successi agonistici, ci riempie di soddisfazione.”  –  dichiarazione del Presidente del Municipio Roma VIII, Andrea Catarci

Share