Search Results

street art

la Street Art sbarca a Tormarancia

Comunicato Stampa del 28 maggio 2014

la Street Art sbarca a Tormarancia

Promuovere l’arte urbana contemporanea quale elemento integrante degli interventi di riqualificazione degli edifici di edilizia residenziale pubblica. E’ questo l’obiettivo del protocollo d’intesa sottoscritto dall’Ater del comune di Roma, il Municipio VIII di Roma Capitale e l’Associazione culturale 999 Contemporary che dà avvio alla realizzazione di un grande murales dell’artista argentino Jaz che occuperà tutta la superficie dello stabile Ater situato in via di Tor Marancia, 63-79 e la cui ultimazione è prevista entro una settimana.

“Con questo progetto” dichiara Daniel Modigliani commissario straordinario Ater “diamo seguito a quello già realizzato a San Basilio, nella convinzione che l’arte urbana sia uno strumento efficacissimo per dare valore culturale agli interventi di rigenerazione degli edifici e degli spazi pubblici anche per la sua funzione di forte coesione sociale che si crea attraverso il coinvolgimento dei cittadini in questi progetti. Grazie alla collaborazione con il presidente Catarci e l’Associazione 999 diamo il via ad un progetto che, attraverso l’arte, contribuirà a migliorare un nostro edificio”.

“Il Festival di street art di 999Contemporary, Avanguardie Urbane patrocinato da Roma Capitale” dichiara Francesca Mezzano, presidente dell Associazione ”continua con un artista argentino di fama internazionale, Jaz, che inizierà il suo lavoro grazie al protocollo d’ intesa Stipulato tra Ater, 999Contemporary e VIII Municipio. Un progetto di rigenerazione ambientale su uno storico quartiere di Roma.”

“Con il protocollo d’intesa siglato con ATER Roma e l’Associazione 999Contemporary l’arte, nel Municipio Roma VIII, diviene strumento stabile di riqualificazione urbana. Attraverso opere murali di artisti internazionali si procede alla riqualificazione degli edifici, edilizia popolare, presenti nel nostro territorio. Si inizia subito con le facciate di un condominio su viale di Tor Marancia e si prosegue con altri interventi nello stesso quartiere, dopo le tante realizzazioni già in mostra a Ostiense, Roma 70, San Paolo e Garbatella. Per le riqualificazioni urbane le due Amministrazioni pubbliche non avranno oneri economici da sostenere, grazie all’azione volontaria dell’Associazione 999Contemporary che si ringrazia sentitamente.” – concludono Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma VIII e Claudio Marotta, Assessore alla Cultura del Municipio Roma VIII

Share

Ostiense: altre due opere ad arricchire lo street art district di Roma

Comunicato Stampa del 24 aprile 2014

Ostiense: altre due opere ad arricchire lo street art district di Roma

“Dopo Clemens Behr e Roa Avanguardie Urbane Roma Street Art Festival 2014 ospita due grandi “pittori tradizionali” della street art: Guy Denning e Axel Void. Il primo, è uno dei più importanti e significativi pittori urbani britannici ed ha realizzato in via Silvio D’amico un’opera dal titolo ‘Di, di se questo è vero’ ispirata al XXXI canto dell’Inferno di Dante. Il secondo artista è di origini spagnole, vive e lavora a Miami. Ha realizzato ‘Nessuno’ un’opera che raffigura una donna di spalle, nel ritratto compare anche un tondo in cui viene raffigurata una scena di massa. L’opera è ispirata al luogo che la ospita, la “ferramenta” Cantini in via del Porto Fluviale.” – dichiara la 999Contemporary

“il quartiere Ostiense è sempre più protagonista della street art in Italia e si arricchisce di due ulteriori straordinarie opere d’arte murali. Una in via Silvio D’Amico, dove già altri artisti internazionali avevano lasciato il loro segno, ed un’altra gigantesca in via del Porto Fluviale. La Street art è una delle risorse inesauribile per portare avanti un progetto di riqualificazione urbana attraverso la bellezza dell’arte che il Municipio Roma VIII ha saputo intravedere per primo e che ha intenzione di potenziare. Anche per queste due ultime realizzazioni l’Amministrazione pubblica non ha avuto oneri economici, grazie agli interventi sostenuti dall’Associazione 999Contemporary.” – concludono Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma VIII e Claudio Marotta, Assessore alla Cultura del Municipio Roma VIII

Le foto delle due opere sono visibili a questi link:

“Nessuno”

http://andreacatarci.it/wp-content/uploads/2014/04/francesca_portofluviale.jpg

http://andreacatarci.it/wp-content/uploads/2014/04/francesca_portofluviale2.jpg

http://andreacatarci.it/wp-content/uploads/2014/04/francesca_portofluviale3.jpg

http://andreacatarci.it/wp-content/uploads/2014/04/francesca_portofluviale4.jpg

Di, di se questo è vero”

http://andreacatarci.it/wp-content/uploads/2014/04/donna_silviodamico.jpg

http://andreacatarci.it/wp-content/uploads/2014/04/donna_silviodamico2.jpg

http://andreacatarci.it/wp-content/uploads/2014/04/donna_silviodamico3.jpg

http://andreacatarci.it/wp-content/uploads/2014/04/donna_silviodamico4.jpg

Share

Roma 70: scuola Dalla Chiesa riqualificata con la Street Art

Comunicato Stampa del 27/2/2014

Roma 70: scuola Dalla Chiesa riqualificata con la Street Art

“Nel quartiere di Roma 70 è terminata la prima fase di riqualificazione della scuola Dalla Chiesa. L’intervento, unico nel suo genere, è stato realizzato a costo zero per l’amministrazione municipale attraverso l’imponente opera del pittore Tellas, in collaborazione e con il coinvolgimento dell’istituzione scolastica e dell’Associazione Culturale 999Contemporary, utilizzando materiali ecosostenibili e riqualificando le pareti dell’intero edificio.” – dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma VIII

“L’artista chiamato per realizzare l’opera sulla scuola Dalla Chiesa di Roma è Tellas. Il suo nome vuol dire “pietre” in sardo antico e lui viene proprio dalla Sardegna. E’ uno street artist chiamato a dipingere in Norvegia, in Polonia, in Spagna, in Francia, é stato uno dei protagonisti della Tour Paris 13, la più importante mostra di street art mai realizzata.” – continua la 999Contemporary

“Il lavoro sulla scuola di Roma 70 nasce dalla storia di quel territorio che ospitava i Granai di Nerva, imperatore del I° secolo d.c., dove Tellas realizza la sua natura che riveste l’intero edificio, un intreccio di foglie di grano, grandi girasoli, rami. Si ringrazia OIKOS – prosegue la 999Contemporary -, l’azienda che ha deciso di investire sulla street art e che ha fornito le vernici ecosostenibili utilizzate dall’artista.”

“L’intervento permette di andare a rimodellare pareti scrostate dal tempo – conclude Catarci -, su cui da oggi  i cittadini del territorio, studenti ed operatori scolastici potranno ammirare una delle più grandi opere di street art mai realizzate.”

Di seguito i link per scaricare le foto dell’opera sulla scuola Dalla Chiesa

http://andreacatarci.it/wp-content/uploads/2014/02/tellas5.jpg

http://andreacatarci.it/wp-content/uploads/2014/02/tellas4.jpg

http://andreacatarci.it/wp-content/uploads/2014/02/tellas3.jpg

http://andreacatarci.it/wp-content/uploads/2014/02/tellas2.jpg

http://andreacatarci.it/wp-content/uploads/2014/02/tellas1.jpg

Share

All’Ostiense un nuovo capolavoro di street art

Comunicato stampa 05 novembre 2013

All’Ostiense un nuovo capolavoro di street art

“Nel quartiere Ostiense si è realizzata un’altra opera d’arte murale. Questa volta è Gaia, artista internazionale proveniente da New York, a tornare sull’Ostiense, esattamente al civico 335, dopo le opere murali del sottopasso vicino la Stazione, per realizzare ‘il piccone demolitore e risanatore’, così si chiama questo enorme murales. Il metodo utilizzato è ampiamente sperimentato: il Municipio mette a disposizione degli artisti e delle associazioni spazi pubblici in disuso o degradati, per farli riqualificare trasformandoli in gallerie d’arte a cielo aperto.” – dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma VIII (ex XI)

”Continua a crescere l’ambizione del quartiere Ostiense di diventare lo Street Art Discrit della Capitale. Una risorsa artistica e culturale per l’intera città.” – prosegue Claudio Marotta, Assessore alla Cultura del Municipio Roma VIII (ex XI)

“L’opera ispirata al lavoro di Giorgio De Chirico analizza il rapporto tra identità e funzione nel processo di costruzione della città. Dal modernismo novecentesco di Ostiense alla nuvola di Fuksas. Una celebrazione da parte di un giovane artista americano, già musealizzato e affermato, che celebra l’eccellenza italiana. Un ringraziamento va al Municipio Roma VIII, all’Oikos, all’ENI e a Pescerosso” – dichiara la 999Contemporary

Di seguito i link per vedere le foto dell’opera:

http://andreacatarci.it/wp-content/uploads/2013/11/GAIA_1.jpg

http://andreacatarci.it/wp-content/uploads/2013/11/GAIA_2.jpg

http://andreacatarci.it/wp-content/uploads/2013/11/GAIA_3.jpg

http://andreacatarci.it/wp-content/uploads/2013/11/GAIA_4.jpg

http://andreacatarci.it/wp-content/uploads/2013/11/GAIA_5.jpg

http://andreacatarci.it/wp-content/uploads/2013/11/GAIA_6.jpg

http://andreacatarci.it/wp-content/uploads/2013/11/GAIA_7.jpg

http://andreacatarci.it/wp-content/uploads/2013/11/GAIA_8.jpg

Share