Ma L’Assessora Marsilio è sicura di essere italiana?

Comunicato Stampa del 16 settembre 2010

“Se si ha il peccato originale di avere genitori di altri paesi non è sufficiente nascere in Italia per diventare cittadini italiani. Questo è il Marsilio-pensiero, esplicitato dall’Assessora comunale alle Politiche Educative nella visita alla Scuola Pisacane. Viene da chiederle: ma nelle sue convinzioni quanto bisogna andare indietro nell’albero genealogico per acquistare il diritto ad una piena cittadinanza sul nostro suolo? Ma lei sarà italiana, dello Stato Pontificio, dell’Impero austro-ungarico o del Regno delle Due Sicilie? L’eventuale risposta può essere tranquillamente inviata con un comunicato o una lettera, non è necessario né un incontro pubblico né la presenza di bambini italiani e stranieri….”

Il Presidente del Municipio Roma XI, Andrea Catarci