Multiservizi: lavoratori a casa e parchi senza pulizia?

Comunicato del 29 settembre 2010

”Per 80 lavoratori un contratto precario all’AMA, per 32 un contratto in una azienda agricola con remunerazione più bassa della precedente e per 51 la messa in mobilità: questo è il disastro che la Giunta Alemanno sta ultimando sulla pelle dei dipendenti di Multiservizi, malgrado ci siano consiglieri del PDL che continuano a negare tale realtà  – dichiara il Presidente del Municipio Roma XI, Andrea Catarci -.”

“Alla preoccupazione per la sorte di tante famiglie si aggiunge quella per i destini di parchi e giardini pubblici, che da oltre 10 anni erano in cura proprio al personale della Multiservizi. Dal 1° ottobre chi si occuperà delle aree verdi laterali della Cristoforo Colombo o del Parco Falcone e Borsellino nel Municipio XI? E Chi si occuperà del parco di Casal Brunori nel Municipio XII, del parco della Lucchina in XVIII o delle aree verdi di Viale Mazzini in XVII e degli altri?”

“Ad oggi ancora non è dato saperlo! Da ieri i dipendenti della Multiservizi, a cui ho portato il sostegno del Municipio XI, sono in mobilitazione permanente e una delegazione sta occupando la sala del Carroccio in Campidoglio – conclude Catarci –, per ottenere il rispetto degli impegni assunti dal Consiglio comunale e traditi dalla Giunta Alemanno: assunzione dei giardinieri al Comune di Roma e del restante personale all’AMA, essendo essa subentrata nell’appalto alla Multiservizi.”