Super stipendi: Alemanno confronti anche le spese dei Gabinetti

Comunicato del 24 settembre 2010

“Roma ha sfiorato il dissesto finanziario, il Bilancio 2010 è stato approvato solo il 30 luglio con 7 mesi di ritardo, i Municipi sono stati strangolati e la cittadinanza penalizzata per la paralisi amministrativa, alla fine si è approvata una manovra lacrime e sangue per i romani: dopo tutto ciò, la Giunta Alemanno viene a dirci che non sapeva di 10 manager strapagati! Su tutto il resto si doveva far economia, dei super stipendi non si doveva avere notizia – dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma XI -.”

 “Il Sindaco non dica tra qualche mese che ignorava anche quanto costa il suo Gabinetto alla città: per il 2009 ha avuto a disposizione quasi 20 milioni di euro, più del doppio del 2007 quando lo stanziamento non arrivava a 10 milioni. Perché anche su questo, come sui super stipendi, Alemanno non fa un confronto con le altre città guardando quanto costano altrove gli uffici di staff? Forse perché – conclude Catarci – prima dovrebbe ammettere queste generose autoassegnazioni?.”