“Guardare l’Italia, con gli occhi di Piero Bruno”

Comunicato del 23 novembre 2010

Con il toccante monologo teatrale di Fabrizio Giannini, tratto dal libro di Massimiliano Coccia , il Municipio Roma XI ha ricordato Piero Bruno, giovane studente dell’ITIS “Armellini” e militante di Lotta Continua ucciso 35 anni fa durante un corteo per il riconoscimento della Repubblica popolare dell’Angola.

All’iniziativa, oltre alla sorella di Piero, Lucia, ha partecipato il padre di Carlo Giuliani e Stefano Gugliotta, il venticinquenne selvaggiamente e gratuitamente pestato lo scorso maggio dalle forze dell’ordine al termine di una partita nei pressi  dello Stadio Olimpico.

Tra sottolineature e approfondimenti, con l’intervento tra gli altri dell’Assessora municipale alla Cultura, Carla Di Veroli e del consigliere comunale Paolo Masini, insieme alla tragica vicenda di Piero si è ricostruito lo sfondo storico dell’Italia degli anni ’70 e si è ampliata la riflessione fino ai nostri giorni, passando per Genova 2001, centrando l’attenzione sullo stato di salute spesso poco rassicurante, della democrazia nostrana

Il Presidente del Municipio Roma XI

Andrea Catarci