“CTO: centro destra cinico oltre che irresponsabile!”

Comunicato del 11 gennaio 2011

Se per il centrodestra della Regione Lazio è normale chiudere un Pronto Soccorso funzionante e demolire un Polo ospedaliero storico come il CTO, allora davvero non sta accadendo nulla!

Stupisce che a pronunciare tale parole irresponsabili sia una persona che in passato ha persino ricoperto il ruolo di Assessore in tema di Politiche Sociali come la Consigliera Mandarelli. Altrettanto emblematico è l’assordante silenzio di altri esponenti del  centrodestra che nel Municipio XI ci vivono, come la Ministra Meloni e la Consigliera regionale Chiara Colosimo che pur sapendo che razza di disastro si sta combinando, si guardano bene dall’ aprire bocca.

E’ vero che già con la passata Giunta di centrosinistra, sotto l’immancabile pressione del Governo nazionale, sono stati approvati atti che prevedevano la cancellazione del Pronto Soccorso al CTO ma è altrettanto vero che, dopo il confronto con  Istituzioni e cittadinanza locale, si è sempre avuto la ragionevolezza di riporre nel cassetto tali provvedimenti, che infatti non sono mai stati attuati. Al contrario la Presidente Polverini e la sua Giunta non vedono e non sentono, decisi a procedere in maniera puramente ragionieristica su una questione come la Sanità che è già lacrime e sangue per la popolazione. Salvo poi ovviamente fare immancabili regali pubblici a strutture di sanità privata.

La mattina di venerdì 14 gennaio si svolgerà la manifestazione indetta dal Municipio XI sotto la Regione Lazio di Via Cristoforo Colombo e per quell’occasione si è chiesto per l’ennesima volta un incontro con la Presidente Polverini. Se il centrodestra è veramente convinto dei propri atti, per quali motivi evita il confronto e si ostina a non ascoltare le parole e le grida del territorio?