Palazzo fantasma: “Frattini approfondirà, il Municipio XI prefigura una forzatura incostituzionale”

Comunicato del 21 gennaio 2011

Palazzo fantasma: “Frattini approfondirà, il Municipio XI prefigura una forzatura incostituzionale”

“Durante l’incontro pubblico sul palazzo fantasma del Vaticano nell’area della Basilica di San Paolo, si è data lettura di una nota del Ministro degli Esteri, Franco Frattini, in risposta al Municipio XI. In essa si informa che la Farnesina ha già avviato l’esame dell’intera questione, resa complessa dalla necessità di interpretare convenzioni internazionali e diritto interno. Il Ministro degli Esteri afferma che si terrà conto negli approfondimenti degli interessanti elementi contenuti nella missiva del Municipio XI. Non molto ma meglio di niente, verrebbe da dire, soprattutto se si considera che il Sindaco Alemanno si è limitato a etichettare come demagogica l’azione dell’Ente di prossimità.dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma XI.

“L’avvocato Perticaro, il legale che ha inoltrato alla Procura la denuncia, ha specificato a che punto è la pratica, a cui si è aggiunto un rilievo relativo ad una possibile incostituzionalità legato all’interpretazione dei Patti Lateranensi.”

“Finora nessun esponente dei Governi nazionale, regionale e capitolino né altre autorità hanno ritenuto di dover intervenire a bloccare i 23.000 metri cubi di cemento che stanno inondando un sito considerato Patrimonio dell’umanità. La strada scelta è stata quella del silenzio o di una difesa aprioristica e immotivata del Vaticano, come nel caso del Sindaco. Nel territorio, al contrario, in tanti sono indignati – conclude Catarci -, per come l’interesse collettivo e il bene comune vengono calpestati, probabilmente al di fuori della legalità. Tali concetti sono rimbalzati in un numerosi degli interventi dei partecipanti.”