Ex Fiera di Roma: Municipio XI darà battaglia!

Comunicato 24 gennaio 2011

“Di male in peggio. Ora gli annunci sulle trasformazioni urbane, su tempi e obiettivi, non li fanno neanche più Sindaco e Assessori! A decidere delle sorti di Roma sono diventati i rappresentanti di gruppi interesse, da ultimo il Presidente di Camera di Commercio e ACEA, Giancarlo Cremonesi  – dichiara il Presidente del Municipio Roma XI, Andrea Catarci -. E’ lui che ha spiegato quale sarà il futuro dell’ex Fiera di Roma di viale Cristoforo Colombo, di proprietà di quell’Investimenti SpA che tra i suoi soci annovera, oltre la Camera di Commercio anche Regione Lazio e Comune di Roma. Si farà un’asta pubblica per raccogliere almeno 300 milioni di euro, in un’operazione che, a detta dello stesso Cremonesi, comporterà varianti urbanistiche e servirà a ricavare risorse economiche da utilizzare per la nuova Fiera. Ma Sindaco e Assessori dove sono? A che ruolo hanno relegato l’urbanistica cittadina, supina persino ai proclami di interessi particolari?”

“Negli ultimi 3 anni, nel silenzio totale della Giunta Alemanno, gli unici a preoccuparsi dell’ex Fiera sono stati comitati, associazioni, cittadinanza locale e Municipio, che congiuntamente hanno anche elaborato le linee guida di un progetto di riuso. Forse invece che al Comune dovevamo presentare alla Camera di Commercio i piani su uno spazio strategico della città? Come già negli anni passati, dal Municipio XI si darà battaglia. In quell’area non si può edificare più di quanto indicato nel documento municipale. Diversamente si rischia di fare scempio di equilibri territoriali già messi a dura prova – conclude Catarci – (si pensi all’Accordo di Programma della vicinissima P.za dei Navigatori) e di peggiorare la mobilità di un’arteria fondamentale per la città come Viale Colombo.”