I Municipi Stati esclusi dagli Stati generali!

Comunicato dei Presidenti di Municipio fonte ansa

I municipi sono stati Esclusi». Con questo slogan i presidenti dei municipi di centro sinistra Orlando Corsetti (I), Dario Marcucci (III), Ivano Caradonna (V), Gianmarco Palmieri (VI), Roberto Mastrantonio (VII), Susi Fantino (IX), Sandro Medici (X), Andrea Catarci (XI), Gianni Paris (XV), Fabio Bellini (XVI), Antonella De Giusti (XVII) annunciano che «domani saranno fuori il Palazzo dei Congressi» in occasione del primo giorno degli Stati Generali di Roma. E, dalle 11, sempre davanti al Palazzo dei Congressi è previsto un sit-in di controinformazione di Verdi, Socialisti e Radicali. In una «lettera aperta alla città di Roma» i minisindaci spiegano: «Avremmo voluto offrire il nostro contributo alla discussione sul futuro di Roma non solo perchè ce ne sentiamo partecipi, ma soprattutto perch‚ il nostro compito istituzionale di presidenti di Municipio ce lo impone. Il problema è che ci viene impedito da un sindaco ed una giunta comunale che hanno paura del confronto e che non hanno alcun rispetto delle relazioni istituzionali». «Purtroppo ci hanno lasciato fuori dalla porta – proseguono -. Noi non crediamo che si possa prefigurare la città dei prossimi anni se quella attuale vive una condizione sempre più precaria e disagevole. Dai nostri territori vediamo una Capitale avvilita e abbandonata, diversa da quella imbellettata che verrà raccontata dal Sindaco prima e dal Presidente del Consiglio poi. Ogni giorno incontriamo persone che hanno bisogno di sostegno e assistenza e che non siamo in grado di aiutare, mentre cerchiamo di affrontare i tanti problemi che purtroppo non si risolvono mai