Ordinanze: inutili, dannose e feroci socialmente

Comunicato dell’8 aprile 2011 

“Le ordinanze del Sindaco Alemanno (antiprostituzione, antilavavetri, antiaccattonaggio e antialcol) non hanno prodotti risultati ne’ per la sicurezza ne’ per il decoro cittadino e si sono limitate ad aggravare le condizioni di persone già in stato emarginazione e marginalità sociale. Di fronte al pronunciamento della Corte che le dichiara incostituzionali, per il fatto di incidere negativamente sulla garanzia di imparzialità e per ledere il principio di eguaglianza di fronte alla legge, il Delegato alla Sicurezza Ciardi ha la faccia tosta di continuare a difenderle come baluardo della legalità.”

“Invece di cercare giustificazioni da azzeccagarbugli, si archivino le insensate ordinanze e si chieda scusa per essere arrivati a violare la Costituzione in preda a propaganda e ferocia sociale.”

Il Presidente del Municipio Roma XI

Andrea Catarci