Su nidi e materne si ascolti il grido d’allarme delle educatrici

Comunicato del 18 aprile 2011

“Liste d’attesa lunghissime, mancato rispetto del piano assunzionale, ventilati tagli agli organici, difficoltà nelle sostituzioni del personale con supplenti, uso di personale precario, privatizzazione di strutture costruite dal Comune di Roma, carenza di manutenzione ordinaria e straordinaria di tantissimi edifici scolastici: questa è la già complicata situazione di asili nido e materne della città che si sta trasformando in vera e propria emergenza. Contro questi aspetti critici e i conseguenti rischi per la qualità del servizio, le educatrici hanno simbolicamente occupato l’edificio del nido “Armonia” di Roma 70, nel Municipio XI, attualmente chiuso e in attesa di ristrutturazione.”  

“Il Municipio Roma XI ha sostenuto presso il Gabinetto del Sindaco la richiesta di aprire immediatamente un tavolo di confronto, per ascoltare il grido di allarme lanciato dalle educatrici sulla grande questione dell’erogazione dei servizi scolastici. D’altronde, solo pochi giorni fa, era stato proprio il Municipio Roma XI a evidenziare la situazione in cui versano i 64 edifici scolastici del territorio, denunciando l’ingestibilità di tale patrimonio con  meno di 5.000 euro annui per struttura. Le scelte in tema di didattica della Giunta Alemanno suscitano altrettante perplessità e preoccupazioni. Considerare un peso e non un fondamento civile del nostro Paese la scuola pubblica è un approccio miope che favorisce solo interessi di parte.”