Rifiuti: a Alemanno zero anche in concretezza

Comunicato del 9 maggio 2011

“Ma la Giunta Alemanno non doveva risolvere una volta per tutte la questione del decoro cittadino? In realtà, una volta impoverita Roma con la rinuncia ad eventi e iniziative in nome di una malcelata ostilità per la cultura, sancito l’arretramento sul terreno dei servizi sociali, ridotti a buoni da elargire e servizi fai-da-te simili ad elemosine, azzerata ogni politica di sviluppo e di sostegno al lavoro e all’impresa, portate allo stato terminale le aziende comunali, anche nella lotta al dissesto del manto stradale e ai rifiuti le politiche del centro destra si sono rivelate fallimentari. Nel primo caso, dopo aver approntato piani straordinari finanziati con milioni di euro, si è mantenuta l’immancabile presenza di innumerevoli buche nelle strade; nel secondo, dopo aver annunciato a più riprese il miglioramento del servizio di raccolta e smaltimento, si è avvicinata la Capitale agli standard di Napoli… 

Anche nel Municipio Roma XI si è verificato l’indecente accumulo di sacchi stracolmi d’immondizia in diverse parti del territorio, da Piazza Pantero Pantera a Via Licata, da Via Costantino a Viale Leonardo da Vinci, da Via della Stazione Ostiense a Via Bossi. Lentamente pare si stia uscendo dall’attuale emergenza, ma parchi, aree verdi ed aiuole sono in uno stato di degrado permanente, da quelle più piccole e nascoste a Parco Shuster, di fronte alla Basilica di San Paolo, che ieri si presentava con secchi strapieni e resti svolazzanti dei menù confezionati del vicino Mc Donald. Per non parlare della raccolta differenziata, i cui cassonetti vengono svuotati solo in particolari occasioni…

La verità è che nella Giunta Alemanno regna una totale assenza di idee, programmi e progetti di crescita. Sindaco e Assessori hanno provato a nasconderla impugnando la bandiera della concretezza, non facendo i conti con l’altrettanto grave incapacità amministrativa che hanno impietosamente messo in luce i tre anni di governo del centro destra capitolino.”

Andrea Catarci, Presidente Municipio Roma XI