Sfratti – Garbatella: assolte con formula piena le tre persone arrestate a giugno!

Comunicato Stampa del 20 luglio 2011

“Durante l’esecuzione di uno sfratto assurdo, sollecitato da uno speculatore di case popolari, con l’intero quartiere di Garbatella militarizzato e la tensione alle stelle, la polizia arrestò tre persone. Oggi arriva la sentenza del tribunale che scagiona dalle accuse le persone coinvolte, assolvendole con formula piena.”  – dichiara il Presidente del Municipio Roma XI, Andrea Catarci.

“Rimangono i danni prodotti: una madre con le due figlie minori senza una casa, l’arresto ingiustificato di tre persone, alcuni contusi, persino una vicina di casa colta da malore dopo che per sbaglio subì l’apertura forzosa della porta d’ingresso. Chi risarcirà dei danni il quartiere e i protagonisti di questa incredibile vicenda?”

“Il problema dell’abitare non è argomento di ordine pubblico ma grande questione sociale e in tal senso va trattato. Ma Alemanno e la sua Giunta sono impegnati su tutt’altro e lasciano abbandonati a se stessi coloro che si trovano in situazioni di difficoltà. Non è un caso che l’Agenzia Diritti del Municipio XI sia letteralmente presa d’assalto da decine di persone che hanno ricevuto comunicazione di sfratto, insieme all’eloquente messaggio delle forze dell’ordine che saranno allontanati dalle abitazioni, con le buone o con le cattive. Il Municipio Roma XI, al contrario, rinnova il proprio impegno nella tutela dei settori sociali meno garantiti e lancia un appello a Istituzioni, Forze Politiche e Democratiche, Realtà associative e di movimento, affinché non si lascino soli quanti rivendicano diritti fondamentali come quello all’abitare. Alla Questura, infine – conclude Catarci -, proprio oggi che ricorre il 10° anniversario dell’assassinio di Carlo Giuliani, ci sentiamo di sollecitare una maggiore vigilanza sull’operato di alcuni agenti.”