Unioni civili: Risposta a De Palo e D’Ubaldo

Comunicato del 8 dicembre 2011

“L’istituzione del Registro delle Unioni civili nel Municipio Roma XI, che si aggiunge a quello analogo già in funzione nel Municipio X, ha suscitato varie reazioni scomposte, caratterizzate da distanza dalla realtà e da un approccio ipocritamente intransigente.
Primo, la realtà. Le Unioni libere, esterne al matrimonio, nel 2009 sono diventate 897.000 e rappresentano il 5,9% delle coppie, all’interno dei 6.866.000 nuclei “atipici” in cui vivono circa 12 milioni di persone, il 20% della popolazione.
Secondo, l’ipocrisia intransigente. Appena dissimulata dietro il sentimento religioso, spunta fatale, soprattutto negli esponenti del centro destra. Si finge di non sapere quanto proprio la famiglia sia stata massacrata, materialmente e idealmente, dalle politiche del centro destra di Berlusconi, quello che prima, durante e dopo la crisi attuale ha nascosto la realtà puntando su bunga bunga, donnine e barzellettieri, anziché affrontare il lungo declino italiano e le difficoltà di numerosissimi nuclei. Tutto questo non ha mai causato un sussulto reale della componente cattolica, non ha mai fatto battere un colpo ai De Palo del centro destra.
Anche parte del centro sinistra non è immune alla sindrome da ipocrisia intransigente. Lo dimostra Lucio D’Ubaldo, già Assessore alle Risorse umane ed al Decentramento del Comune di Roma e Deputato da quasi 4 anni, che sostiene l’inopportunità dell’iniziativa del Municipio Roma XI, anziché chiedere scusa per l’incapacità e l’inerzia di cui è stato parte. Ovvero, noi non siamo stati capaci, voi come vi permettete di agire?
Nel Municipio Roma XI siamo convinti che l’impegno nei territori debba servire pure ad allargare la sfera dei diritti civili e delle libertà personali, per invertire la china di una regressione culturale che è andata di pari passo con il declassamento sociale ed economico del Paese. E’ per questo che abbiamo voluto il Registro, non per ideologia o per suscitare trasversali ipocrisie.” – dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma XI