Manovra: l’ipocrita moralità di governo e forze politiche

Comunicato del 13 dicembre 2011

“Il decreto Monti non tocca in nessun modo i privilegi della politica, né in Parlamento, né ai livelli regionali, tantomeno per i manager pubblici. Sceglie invece di accanirsi contro gli Enti di prossimità, quelli che sono i primi capisaldi del rapporto tra le persone e le Istituzioni, di cui si  programma la cancellazione prevedendo unicamente cariche onorifiche, parificandole a comitati e bocciofile in un countdown progressivo scadenzato dalla fine dei mandati. L’ipocrita moralizzazione avrà conseguenze devastanti in tutte i grandi centri, in particolare a Roma dove i Municipi hanno in media 140.000 abitanti: viene meno un irrinunciabile livello democratico, di ascolto e governo.

Né i tecnocrati del governo né le forze politiche, sensibili alla questione solo a parole, hanno voluto davvero la modifica di tale misura. Ora la palla passa agli Enti di prossimità, Municipi romani in testa: o sapranno farsi sentire sul serio o si renderanno complici, loro malgrado, di un ulteriore deterioramento della vita democratica del Paese” – Andrea Catarci, Presidente Municipio Roma XI.