Ancora sgomberi inutili e disumani a Lungotevere Dante

Comunicato Stampa del 01 marzo 2012

Quante volte sono che la Giunta Alemanno attua sgomberi forzosi di senza fissa dimora nell’area di Lungotevere Dante e Lungotevere San Paolo? Abbiamo perso il conto dopo che anche oggi sono intervenuti Carabinieri, Polizia Municipale e Ama, anche con l’impiego di mezzi meccanici, per abbattere i rifugi improvvisati sulle sponde del fiume.

Per l’ennesima volta si è assistito all’indecente spettacolo di  persone che hanno raccolto le proprie povere masserizie ed hanno cominciato a girovagare nei dintorni per cercare un altro nascondiglio, per essere più invisibili di prima, visto che non si è avanzata nessuna proposta decente di assistenza, come di consueto.

Per l’ennesima volta, nella città in cui si lamenta l’assoluta carenza di risorse da parte dell’Amministrazione comunale, si trovano i fondi per interventi inutili, disumani e dannosi. Ad ogni azione del genere, infatti, le contraddizioni sociali legate alla presenza dei senza fissa dimora ed al loro impatto con i quartieri si acuiscono anziché  attenuarsi. – Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma XI