Lavori pubblici di parte?

Comunicato stampa del 3 aprile 2012

“Da quando si è insediata la Giunta Alemanno ai Municipi non vengono più trasferite neanche risorse per le funzioni delegate agli Enti territoriali. In particolare, per la manutenzione di strade e marciapiedi tutti i finanziamenti si concentrano all’interno dell’Assessorato capitolino ai Lavori Pubblici, guidato dall’Assessore Fabrizio Ghera, che in palese violazione del regolamento comunale si occupa sempre più anche dellaviabilità secondaria (quella controllata dai Municipi).

Tale stortura è controproducente oltre che irregolare. Gli interventi scelti dall’Assessore Ghera seguono logiche incomprensibili e sono stati già oggetto di polemica nel recente passato.  Infatti lo scorso anno si
riqualificò una strada del quartiere San Paolo, dove insiste la sede territoriale del PDL, che non era inserita tra le priorità segnalate dal Municipio XI e venne preferita ad altre vie limitrofe in condizioni peggiori. Risultato: la strada in questione è stata rifatta, le altre ancora no.

Oggi ci risiamo. Si interviene su Via Mario Musco per la realizzazione di nuovi marciapiedi, che non risultano tra le urgenze segnalate dal Municipio XI, al punto da suscitare le proteste di un’associazione locale (si veda l’allegato) e cittadini che ritengono superfluo l’intervento, visto che le condizioni erano già buone prima. Si ignora invece la vicina Via Acri, strada che collega Piazza Caduti della Montagnola con Piazzale Ardigò, dove square centrale e marciapiede versano in condizioni indecenti. E’ da 3 anni che il Municipio chiede lo stanziamento di 400.000 euro per la riqualificazione di Via Acri e di un tratto di Via Pico della Mirandola anche esso malmesso, ma la Giunta Alemanno rimane sorda.

Ma possibile che persino gli abitanti della via interessata ravvisino l’inutilità di un’opera e non se ne accorga l’Assessorato capitolino? Quando finirà il gioco di ascoltare le sirene di questo o quel gruppo di
pressione a scopi propagandistici ed a danno delle esigenze del territorio?” –  dichiara Andrea Catarci, Presidente Municipio Roma XI