Appia Antica, apre la Chiesa di San Nicola

Comunicato del 6 luglio 2012

Appia Antica, apre la Chiesa di San Nicola

Dal tramonto all’Appia è il suggestivo titolo scelto dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici di Roma per la tre giorni di iniziative organizzata tra il Mausoleo di Cecilia Metella, Capo di Bove e la Chiesa di San Nicola al Castrum Caetani, nell’eccezionale palcoscenico della Regina Viarum. Dall’imbrunire a notte, in uno dei più affascinanti musei all’aperto del mondo, si tengono concerti di jazz e classica, mostre, proiezioni, visite guidate e letture.

L’apertura della chiesa medievale di San Nicola, in via Appia Antica 161, è l’appuntamento più importante dal punto di vista storico e culturale. Il sito, chiuso da fine Ottocento, viene riaperto per la prima volta dopo gli importanti lavori di consolidamento e di restauro, seguiti dalla Direttrice della Soprintendeza Rita Paris e da Maria Grazia Filetici. Da oggi sarà aperto al pubblico e visitabile insieme al Mausoleo di Cecilia Metella.

L’Appia Antica è la Regina Viarum, il Parco che ne prende il nome è un inestimabile patrimonio storico, archeologico, paesaggistico e naturalistico. Da solo, il Parco, basterebbe a sollevare un pezzo di economia cittadina, con un distretto culturale, ambientale e di servizi all’insegna della sostenibilità. E’ un cuneo verde all’interno dell’espansione edilizia romana, assediato da traffico veicolare dannoso per la conservazione dei monumenti ed ostacolo alla fruizione, oltraggiato da quell’abusivismo edilizio in forma odiosamente speculativa che l’ha invaso malgrado la tutela integrale apposta nel 1965. Dimore principesche costruite sui resti di una civiltà millenaria, come segni dell’interesse privato che schiaccia quello pubblico, a cui contrapporre la cultura del rispetto e dell’unicità del luogo.

Dal tramonto all’Appia è quest’insieme di significati e suggestioni. Ci conferma una volta di più come sia urgente un piano complessivo di rilancio di Roma e come in esso non possa mancare una rinnovata attenzione per l’Appia Antica.