Basta con la spending review de ‘noantri

Comunicato Stampa 24 luglio 2012

“Nel giorno in cui la bocciatura del Consiglio di Stato su Acea si somma a quella della Corte Costituzionale, Alemanno scende ipocritamente in piazza con l’Anci contro i tagli agli Enti Locali. In questi 4 anni abbondanti di governo capitolino il centro destra ha aumentato a dismisura le spese per il Gabinetto del Sindaco, ha concentrato le risorse per la manutenzione urbana nell’Assessorato comunale ai Lavori Pubblici per utilizzarle a scopi propagandistici (anzichè darle ai Municipi per rispondere alle esigenze dei territori), ha incrementato consulenze pagate profumatamente ed in molti casi destinate a soggetti dal curriculum vitae improbabile, ha portato al collasso le aziende pubbliche con le assunzioni di parentopoli finite in tribunale. Come da tre anni a questa parte, poi, ancora non ha approvato il bilancio preventivo 2012, perchè prima si voleva consegnare a pezzi dell’imprenditoria romana il regalo chiamato Acea. Mentre ciò accadeva si imponevano ai cittadini romani tagli ai servizi educativi, sociali ed assistenziali, insieme ad aumenti di tasse e tariffe, in nome di una beffarda spending review de ‘noantri. Anzichè prolungare un’agonia indecente inventandosi qualche altra boutade dopo le tante che già ci ha riservato, Olimpiadi in testa, perchè Alemanno non si arrende all’evidenza di non saper governare Roma e non si dimette subito?” – dichiara Andrea Catarci, Presidente Municipio Roma XI