Bilancio: i Municipi esautorati pure dal parere consultivo

Comunicato Stampa del 1 agosto 2012

Bilancio: i Municipi esautorati pure dal parere consultivo

“Solo in agosto la Giunta Alemanno sta iniziando la discussione sul bilancio previsionale 2012. Prima è stata troppo impegnata a provare a svendere l’ACEA in maniera antidemocratica ed illegale, per accorgersi del fatto che la città aveva urgente bisogno del documento contabile e che i servizi ai cittadini e la manutenzione urbana, per tale mancanza, peggioravano ogni giorno di più.” – dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio XI

“In agosto i Consigli municipali come di consueto saranno chiusi, il Municipio Roma XI dal 10 agosto al 4 settembre. In questo periodo pur se si volesse convocare una seduta in forma straordinaria, difficilmente sarebbe assicurato il supporto amministrativo degli Uffici. Risulta quindi improbabile riuscire ad esprimere il parere consultivo per cui il Regolamento prevede venti giorni di tempo.”

“Ma tanto ad Alemanno, il Sindaco più accentratore e autoritario degli ultimi decenni oltre che il più inadeguato, cosa può interessare delle opinioni dei Municipi? Dopo le ripetute bugie, le delegittimazioni e le offese di cui sono stati bersaglio i Municipi in questi quattro anni da Assessori e Sindaco, Alemanno dà ulteriore prova del suo disprezzo delle regole e delle istituzioni municipali, democraticamente elette ed esistenti suo malgrado… Una nota positiva – conclude Catarci – però c’è: è l’imminente conclusione della tragicomica esperienza di governo di Alemanno e del suo PDL.”