Municipi, si faccia l’unità territoriale del Parco dell’Appia nel Municipio Roma XI

Comunicato del 17 settembre 2012

Municipi, si faccia l’unità territoriale del Parco dell’Appia nel Municipio Roma XI

La Giunta Alemanno, alla faccia del decentramento che aveva sbandierato in campagna elettorale, ha operato per la demolizione sostanziale dei Municipi, privandoli del bilancio, con attacchi strumentali, bugie e delegittimazione sistematica, con l’accentramento di funzioni e risorse e, infine, con la riduzione da 19 a 15 all’insegna di uno stile irrazionale ed autoritario.

Irrazionale, perché non si danno modifiche plausibili senza prima aver definito un progetto complessivo di funzionamento dell’intera macchina, in questo caso dell’apparato politico- amministrativo della città. Autoritario, perché gli Enti municipali, rappresentanze elette democraticamente, non sono stati in alcun modo parte della discussione.

C’è solo un mese di tempo per licenziare una riforma che dovrà avvenire tramite modifica statutaria, pena l’intervento del Prefetto, e si sta continuando a ragionare al contrario, parlando unicamente di confini e senza porre prima l’attenzione sulle funzioni. Rovesciando l’impostazione, ragionando sulla redistribuzione di compiti e responsabilità anziché sulla geografia, è fondamentale potenziare gli Enti municipali in tema di tutela ambientale, di lotta all’abusivismo edilizio, di promozione e valorizzazione dell’inestimabile patrimonio culturale e naturale: tutte attività che svolte centralmente non garantiscono efficacia. Da questo punto di vista, poiché nel territorio del Municipio Roma XI già ricade più del 70% del Parco dell’Appia Antica, poiché si intendono accorpare in un mega-aggregato di oltre 300.000 persone gli altri due Municipi romani in cui sono ricomprese porzioni di Parco, cioè il IX e il X, sembra ragionevole e proficuo perseguire l’obiettivo dell’unità territoriale del Parco dell’Appia Antica nel Municipio Roma XI. Se ne può discutere o ci si deve limitare a munirsi di riga e squadra per giocare a chi traccia le frontiere interne più convincenti?

Andrea Catarci, Presidente Municipio Roma XI