I bambini di Rebibbia in un asilo a Tormarancia

Comunicato Stampa del 15 dicembre 2012

“In una giornata densa di suggestioni e di significati i bambini di Rebibbia sono stati ospitati in un asilo nido del Municipio Roma XI, nel quartiere di Tormarancia, nell’ambito delle uscite organizzate nei fine settimana insieme agli operatori volontari dell’associazione A Roma Insieme. L’Associazione creata ed animata dalla compianta Leda Colombini, con Piccoli Giganti e Brigata Garbatella Prociv Arci ha organizzato l’iniziativa, fortemente voluta dal Municipio Roma XI, con l’intenzione di rinnovare una volta di più l’impegno sulle tematiche del carcere, in particolare sull’assurda reclusione a cui sono costretti i più piccoli da una normativa incapace di concepire il ricorso alle pene alternative persino per loro.” “In Italia almeno un centinaio di donne rinchiuse sono costrette a crescere i propri figli dietro le mura di un carcere fino al compimento del terzo anno d’età. Per esse non è previsto poter fruire dei domiciliari e la costruzione di strutture alternative, le cosiddette ICAM, Istituto a custodia attenuata per detenute madri, non è mai avvenuta. con l’unica eccezione di Milano. Così, nel silenzio, anche a Roma si continua a perpetuare la vergogna di bimbi reclusi senza avere ovviamente pene da scontare.” “Il Municipio Roma XI da anni è impegnato assieme ad associazioni territoriali, Il Viandante su tutte, in progetti per migliorare le condizioni di vita e reinserimento di detenuti, detenute e “colpevoli nati”, affinchè si dia nuovo impulso al superamento di quella aberrazione normativa che fa dell’Italia un paese meno civile di quanto potrebbe essere…” – dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma XI Barra degli strumenti di paging e inferiore Connesso a Microsoft Exchange