Primarie, dov’è finito il gruppo dirigente romano del Pd?

Comunicato Stampa del 17 marzo 2013
Primarie, dov’è finito il gruppo dirigente romano del Pd?

Le dichiarazioni odierne del capogruppo capitolino del Pd Umberto Marroni, costituiscono un importante segnale di attenzione ai Municipi ed a quello scontro senza quartiere che si è già delineato nel centro sinistra, prendendo a pretesto le Primarie del prossimo 7 aprile. In particolare Marroni, che ringrazio anche per le parole di
apprezzamento sull’esperienza del Municipio Roma XI, pone la questione fondamentale della tenuta della coalizione di centro sinistra Italia Bene Comune, su cui nei giorni scorsi avevamo lanciato in parecchi segnali allarmati.
L’intero periodo dedicato alla raccolta delle firme per la presentazione delle candidature, che è arrivato alla conclusione, ci ha consegnato la totale assenza di confronto su indirizzi, idee, programmi e progetti di sviluppo locale, solo con sporadiche iniziative qua e là. Per contro è divampata l’organizzazione correntizia, si è affermato un clima da resa dei conti nei territori, si è assistito alla proliferazione infinita dei candidati.
Viene da chiedersi, in tutto questo dove sia finito il gruppo dirigente del Partito Democratico romano. Dopo aver discettato nelle assemblee interne e cambiato più volte ed unilateralmente le regole, le modalità di partecipazione ed i tempi delle Primarie stesse, si è dissolto come neve al sole. Forse fa riferimento ad un calendario diverso da quello in uso alle nostre latitudini ed ha optato per una fuga in stile 8 settembre… – dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma XI