In Campidoglio con i precari per la stabilizzazione

Comunicato stampa del 20 marzo 2013

In Campidoglio con i precari per la stabilizzazione

“Sono Assistenti Sociali, Psicologhe, Architetti, Ingegneri, Tecnici, Informatici, Amministrativi e altre figure professionali e da più di sei anni con il loro lavoro mandano avanti i servizi essenziali municipali, da quelli assistenziali agli altri uffici di contatto con il pubblico. Sono i precari storici di Roma Capitale e stanno presidiando il Campidoglio in occasione di un incontro con il Sindaco ottenuto dopo la mobilitazione in occasione della festa della donna.”

“La Legge di Stabilità 2013 da alle Pubbliche Amministrazione la possibilità di assumere a tempo indeterminato i precari che hanno più di tre anni di contratto a tempo determinato, ma Alemanno per incapacità e mancanza di volontà si è limitato a sottoscrivere un accordo con alcune sigle sindacali – CGIL e USB non lo hanno firmato – che al massimo consente un nuovo contratto a termine, con un profilo professionale difforme da quelli attualmente ricoperti, cancellando così tutta la professionalità acquisita fino ad oggi.” –  dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma XI.

“In tweet hanno annunciato che sono disposti ad incatenarsi se non ci sono risposte adeguate. Il Municipio Roma XI è con loro  – conclude Catarci – e sostiene con forza la necessità di un’immediata stabilizzazione di persone professionalmente indispensabili all’interno della macchina capitolina.”

Avanti veloce, per un futuro stabile!