Municipi: ancora figli di un dio minore?

Comunicato Stampa del 9 agosto 2013

Municipi: ancora figli di un dio minore?

“Il Sindaco Marino ha varato l’ordinanza recante le disposizioni in materia di dotazione organica dell’Ufficio del Presidente e della Giunta del Municipio. Con incredulità si apprende che il numero dei dipendenti capitolini messi a disposizione delle giunte territoriali dovrà restare pari a 9 e non sarà ampliato come richiesto dagli interessati, visto l’aumento di competenze e del numero degli Assessori territoriali.”

“Ad ognuno dei 6 Assessori va assegnato un collaboratore e conti alla mano ai Presidenti restano a disposizione 3 dipendenti. Basti pensare che un Assessore Capitolino ha diritto di formare il suo staff con 11 dipendenti e 6 collaboratori esterni, mentre per un intero Municipio ci sono solo 9 impiegati, ovviamente tutti interni all’Amministrazione.”

“Dopo aver dovuto esprimere un parere sul Bilancio 2013 in tre giorni ed aver registrato una indicazione della Ragioneria che incredibilmente intende sindacare anche sui progetti senza rilevanza contabile dei Municipi, si assiste al terzo episodio di concreto disinteresse verso gli Enti di prossimità. Convinti della buona volontà della Giunta Marino sui temi del Decentramento e della Razionalizzazione della macchina amministrativa, ci si aspetta una rapida inversione di tendenza anche nella sostanza e non solo nelle dichiarazioni di principio. Perché per il bene della cittadinanza non vogliamo restare i soliti figli di un dio minore!” – dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma VIII (ex XI)