Tormarancia, indignati per il sequestro e l’inerzia

Comunicato Stampa del 23 novembre 2013

Tormarancia, indignati per il sequestro e l’inerzia

“E’ stato sequestrato uno dei cantieri aperti per la realizzazione del Parco nella Tenuta di Tormarancia, quello su Via di Grottaperfetta, con l’ipotesi che si stiano commettendo dei reati ambientali.

Il Municipio è profondamente indignato di questa situazione dovuta ad un’imbarazzante inerzia e superficialità degli Assessorati capitolini, che hanno snobbato le nostre reiterate richieste di istituire la Commissione di vigilanza, con il risultato di far aprire l’inchiesta e con il rischio di vanificare gli sforzi che hanno portato all’avvio dei lavori dopo una lunghissima attesa. Ma ci vuole tanto a capire che un’area di assoluto pregio e piena di vincoli come la Tenuta di Tormarancia non può essere affidata alle ditte esecutrici senza le indispensabili e costanti indicazioni dell’Amministrazione? Per di più si tratta di una misura che era stata già annunciata da un dirigente della Guardia forestale dello Stato nel corso di un incontro pubblico a cui era presente anche l’Assessore Caudo. Possibile che non si sia capito e non si sia fatto nulla per evitare il sequestro?

E’ necessario uscire immediatamente dalla critica empasse di oggi, senza mai dimenticare che la realizzazione di quel Parco è irrinunciabile, prevedendo l’area verde più grande di Roma per cui si sta pagando un prezzo altissimo, con le compensazioni sparse per la città e nel Municipio con la prevista edificazione dell’ I60. Si deve riprendere al più presto il lavoro sulla base del progetto, che è stato visionato e approvato da tutte le Istituzioni coinvolte, da Roma Capitale alla Soprintendenza archeologica e all’Ente Parco. Se non c’è nulla resta la necessità di una gestione più trasparente ed efficace. Se invece si stanno commettendo davvero dei reati ambientali si proceda al ripristino dello stato dei luoghi. In ogni caso si istituisca subito la Commissione di vigilanza per evitare il ripetersi di circostanze similari e si preveda in essa, come richiesto più volte, la partecipazione del Municipio.

Su questo ed altri temi urbanistici – Piazza dei Navigatori, ex Fiera, I60 – il Municipio sta svolgendo un intenso lavoro che rischia di essere compromesso dal comportamento saccente e superficiale degli Uffici centrali. Di tutto questo si chiede conto ed a tale scopo si convoca una conferenza stampa per lunedì 25 novembre alle ore 12,30 presso la sede del Municipio Roma VIII in via Benedetto Croce 50.” – dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma VIII (ex XI)