Bilancio: un miliardario, poteri forti e destra contro Roma

Comunicato Stampa del 26 novembre 2013

Bilancio: un miliardario, poteri forti e destra contro Roma


Il centro destra vuole continuare ad infierire sulla nostra città che ha già ampiamente saccheggiato e sceglie l’ostruzionismo per arrivare al commissariamento, cioè ad una gestione tecnicistica che si tradurrebbe immediatamente in ulteriori lacrime e sangue per Roma. Fin qui nulla di nuovo, solo il consueto disprezzo per la nostra città e la nostra gente di chi parla di Romanità e si comporta da barbaro.”

“Dalla parte dei barbari si colloca anche il miliardario Alfio Marchini, che collocatosi alla testa dell’insofferenza di costruttori ed editori romani verso la Giunta Marino si trasforma nel più convinto sostenitore della distruttiva prospettiva del commissariamento. Da imprenditore antepone gli interessi di un pezzo ben individuabile dell’economia cittadina a quelli generali e, forse invidioso dei precedenti della sua famiglia che si limitarono a maltrattare la squadra di calcio, sceglie di accanirsi contro Roma.“

“Insomma, c’è un fronte fatto di un miliardario, dei costruttori ed editori suoi amici, del centro destra che prima di spaccarsi in mille rivoli ha unitariamente fatto scempio di Roma che sta provando a portarci in quel tecnicismo che già a livello nazionale ha dato ampia dimostrazione di inefficacia, oltre che di deficit di democrazia.”

“Pur nella difficoltà di concludere un bilancio pesante, la Giunta Marino continua a rappresentare l’unica possibilità reale di invertire la parabola di declino in cui ci hanno portato le crisi e la pessima politica, a cui non si da’ alcuna risposta affidandosi al Commissario di turno. Per questo dai Municipi si intende presidiare il Campidoglio. Per denunciare le grandi ipocrisie e i piccoli calcoli di bottega che là dentro si stanno vergognosamente consumando sulla pelle dei Romani.” – dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma VIII