L’ACEA lascia al buio le vie del Municipio VIII

Comunicato stampa 16 gennaio 2014

L’ACEA lascia al buio le vie del Municipio VIII

“ Intere vie del nostro territorio, da Roma 70 al Tintoretto a San Paolo a Garbatella a Tormarancia restano di frequente completamente al buio. Il Municipio Roma VIII nell’ultimo anno ha effettuato decine di segnalazioni alla ACEA per l’interruzione dell’illuminazione pubblica. Solo dopo diversi solleciti, in alcuni casi, si è riusciti a risolvere il problema, in tante altre situazioni non si è avuta risposta. Da viale Tormarancia alle aree verdi e giardini di via della Fotografia e via Trezza o Parco Albani, dall’Azienda pubblica non è giunto mai riscontro all’intervento richiesto oppure in maniera tardiva”.

“La relazione con le aziende di servizi non è delle migliori, l’ACEA non fa eccezione ed è causa di disservizi che cittadini ed Enti territoriali riscontrano quotidianamente. A questa situazione va aggiunto che sono decine e decine gli impianti nuovi di illuminazione pubblica previsti dal piano triennale 2011-2013 approvato dalla Giunta Capitolina, non ancora realizzati”.

“C’è però una misura che può rendere più efficace l’azione di controllo e verifica dell’azione e del lavoro delle aziende municipalizzate, come nel caso dell’ACEA: trasferire le competenze dagli uffici centrali del Campidoglio a quelli territoriali, dando ai Municipi la titolarietà dei contratti di servizio. Questo è uno dei punti fondamentali per provare a cambiare davvero la nostra città. Il decentramento da impegno richiamato nelle campagne elettorali deve trasformarsi in un atto concreto e tangibile da subito.”   – dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma VIII ”