Personale: senza indennità a dipendenti, uffici, scuole e nidi dei Municipi costretti a chiudere

Comunicato Stampa del 5 maggio 2014

Personale: senza indennità a dipendenti, uffici, scuole e nidi dei Municipi costretti a chiudere

“In occasione dell’assemblea generale del personale capitolino, in ogni Municipio, con ogni probabilità, si assisterà al blocco totale delle attività almeno fino al termine della riunione sindacale. La mobilitazione è nata a seguito dei tagli del salario accessorio indicati nel MEF dai referenti governativi alla Giunta Capitolina. Le ipotesi di blocco dell’indennità, degli straordinari e di quant’altro non previsto nella paga base, oltre a ridurre drasticamente gli stipendi dei dipendenti capitolini, già fermi da oltre 5 anni, avranno una diretta ripercussione sui servizi essenziali per la cittadinanza. Scuole, Asili Nido, Uffici Anagrafici, Uffici Tecnici, Sportelli Sociali e Commerciali, Polizia Locale, dovranno subire inevitabilmente un taglio drastico, fino alla riduzione degli orari di apertura al pubblico. Una soluzione del genere vedrebbe tutti sconfitti: Roma, i romani e i dipendenti capitolini.”

“Si è ancora in tempo per evitare che questa sciagurata ipotesi venga trasformata in realtà. Per questo motivo all’Assemblea in Campidoglio oltre ai diretti interessati ci sarà la partecipazione dei rappresentanti istituzionali dei Municipi, per cercare assieme alla Giunta Marino una soluzione che garantisca i livelli salariali e la continuità dei servizi all’utenza.” – dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma VIII