Precari: priorità è loro assunzione

Comunicato Stampa del 23 maggio 2014

Precari: priorità è loro assunzione

“Ancora, purtroppo, non è chiaro il destino dei 146 dipendenti precari storici di Roma Capitale, che vantano una presenza all’interno dell’Amministrazione che va da 6 ad oltre 10 anni. Finora le norme nazionali impedivano la loro stabilizzazione, ma adesso è diventato prioritario dare giustizia a chi ha dovuto protrarre per troppo tempo una condizione di precariato, che si è ripercossa inevitabilmente sulla programmazione della propria esistenza.”

“E’ ancor più urgente perché, davanti alla prossima scadenza dell’ennesima proroga, prevista per fine giugno, i precari sono chiamati ad usufruire obbligatoriamente di tutte le ferie residue, lasciando scoperti per il mese di giugno uffici delicati ed indispensabili, come quelli sociali.”

“Gli atti nazionali e di Roma Capitale fin qui emanati sono chiari e vanno tutti nella direzione della stabilizzazione occupazionale. Si proceda applicando quella misura normativa contenuta nella Legge 125/2013, dove si precisa che le stabilizzazioni sono effettuate in via prioritaria rispetto a tutte le altre assunzioni programmate, perché si tratta di personale già inserito nella macchina amministrativa, necessario per garantire la continuità dei servizi alla cittadinanza.” – dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma VIII