Sport: fermare lo sgombero della Polisportiva Castello

Comunicato Stampa del 29 ottobre 2014

Sport: fermare lo sgombero della Polisportiva Castello

“Ci sono impianti sportivi comunali da anni abbandonati, con erba alta un metro, ridotti a discarica ed a rifugio di fortuna per senza fissa dimora. Ce ne sono altri in cui il concessionario non ha nemmeno una squadra ed inevitabilmente fa solo l’intermediario affittando le strutture ad altre società traendone un utile. Sono sole due esempi reali e si poterebbe continuare in questo illegalità diffusa l’Assessorato comunale e il relativo Dipartimento Sport non esitano ad attuare lo sgombero forzoso di una delle Polisportive più conosciute e consolidate della città, quella Castello operante dal 1967 che svolge attività meritoria in vari Municipi tra cui l’VIII e che si è vista consegnare  dai vigili l’ordinanza di sfratta dalla storica sede di via Sannio. Solo la massiccia presenza di utenti e soci ha impedito che lo sgombero fosse compiuto. Per il futuro prossimo c’è il rischio che la partita si sposti sul piano giudiziario, dato che Roma Capitale non ha finora ritenuto di approfondire le criticità e di muoversi in autotutela rispetto alle vere anomalie denunciate riguardanti il bando con cui è stato selezionato un diverso operatore. Si fa appello all’Assessore Pancalli e al Sindaco affinché tutelino in proprio l’Amministrazione e la città e non permettano che a farlo debba essere la Procura di Roma.”  – dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma VIII