Personale: se 12 ore di lavoro vi sembrano poche…

Comunicato Stampa del 3 dicembre 2014

Personale: se 12 ore di lavoro vi sembrano poche…

“Già a fine novembre, al termine della sperimentazione con cui si sono prolungati gli orari di apertura al pubblico dei servizi anagrafici, si è comunicata l’impossibilità di proseguire questa esperienza, che ha comportato anche turni di dodici ore giornaliere, per l’esiguità delle risorse umane a disposizione. Non è un caso che a novembre si è partiti su base volontaria con il favore di tutti i dipendenti e che dopo un mese non ce n’è neanche uno con la medesima disponibilità. Si è conseguentemente suggerito di ridurre i giorni con gli sportelli aperti fino alle 19, concordando con Municipio, Organizzazioni Sindacali e dipendenti le modalità di gestione.”

“Per tutta risposta si è ricevuta dagli Uffici centrali la disposizione di proseguire nella sperimentazione come il mese scorso, anzi peggio, non indicando la  disponibilità di cassa per pagare gli straordinari, senza alcun accordo con i sindacati e lavoratori, senza aver condiviso alcunché con il Municipio e obbligando i dipendenti a proseguire nel prolungamento dell’orario.”

“Chi ha preso tale decisione che ignora i capisaldi del decentramento, della democrazia e del rispetto del lavoro? Se dietro c’è la parte politica si produca un immediato ravvedimento, perché le 12 ore di lavoro sono un qualcosa che vorremmo aver lasciato definitivamente alle spalle. Se al contrario si è di fronte ad uno dei frequenti slanci della struttura amministrativa, il Vice Sindaco con delega al Personale e la Giunta intervengano subito a porre rimedio.”

“Resta, infine, fermo il presupposto che senza la piena condivisione delle scelte strategiche da parte dei dipendenti non si può in alcun modo proseguire con l’emanazione di atti unilaterali che non consentono l’ammodernamento dell’amministrazione capitolina e che al contrario, come si sta verificando per Nidi e Scuole dell’Infanzia, portano alla paralisi.” – dichiarazione del Presidente del Municipio Roma VIII, Andrea Catarci e del Presidente del Municipio Roma XIII, Valentino Mancinelli