Si annulli la convenzione per il Punto Verde Qualità di via Malfante

Comunicato stampa del 18 dicembre 2014
Si annulli la convenzione per il Punto Verde Qualità di via Malfante
“Il Punto Verde Qualità di via Malfante, programmato e mai nato, è causa di degrado e pericolo per il quadrante intorno a Piazza Navigatori. Dal 2006 il Municipio Roma VIII, viste le innumerevoli istanze dei cittadini, sollecita l’amministrazione comunale a definire l’utilizzo di un’area, spesso ridotta a discarica a cielo aperto o a foresta urbana. Nel marzo 2008 essa viene affidata alla Società Larus S.S.D. a r.l. per la realizzazione di un Punto Verde Qualità. Ma la situazione resta immutata e perdura il totale abbandono dello spazio verde.”
“Tra i cambiamenti che Roma Capitale è chiamata ad effettuare c’è la fine di ogni tipo di indulgenza verso chi non rispetta i contratti e le convenzioni, come nel caso di via Malfante. Per questo, oltre che porre fine al disagio infinito del territorio, da far vivere anche come risarcimento sociale a fronte del malsano utilizzo di questi anni, si propone di annullare immediatamente la concessione del Punto Verde Qualità e di restituire l’area ai cittadini della zona realizzando un giardino pubblico attrezzato.” – dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma VIII

Comunicato stampa del 18 dicembre 2014
Si annulli la convenzione per il Punto Verde Qualità di via Malfante

“Il Punto Verde Qualità di via Malfante, programmato e mai nato, è causa di degrado e pericolo per il quadrante intorno a Piazza Navigatori. Dal 2006 il Municipio Roma VIII, viste le innumerevoli istanze dei cittadini, sollecita l’amministrazione comunale a definire l’utilizzo di un’area, spesso ridotta a discarica a cielo aperto o a foresta urbana. Nel marzo 2008 essa viene affidata alla Società Larus S.S.D. a r.l. per la realizzazione di un Punto Verde Qualità. Ma la situazione resta immutata e perdura il totale abbandono dello spazio verde.”
“Tra i cambiamenti che Roma Capitale è chiamata ad effettuare c’è la fine di ogni tipo di indulgenza verso chi non rispetta i contratti e le convenzioni, come nel caso di via Malfante. Per questo, oltre che porre fine al disagio infinito del territorio, da far vivere anche come risarcimento sociale a fronte del malsano utilizzo di questi anni, si propone di annullare immediatamente la concessione del Punto Verde Qualità e di restituire l’area ai cittadini della zona realizzando un giardino pubblico attrezzato.” – dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma VIII