Tormarancia, dopo il bel villaggio artistico si affrontino gli altri problemi del quartiere

Comunicato Stampa del 9 marzo 2015

Tormarancia, dopo il bel villaggio artistico si affrontino gli altri problemi del quartiere

“Con il progetto Big City Life è stato realizzato il primo villaggio artistico romano di Street Art, costituito di venti grandi opere su altrettanti palazzi Ater di Tormarancia messi a disposizione sulla base di un Protocollo d’intesa con l’Ater stessa sottoscritto dal Municipio Roma VIII.  All’interno dei lotti, dopo l’iniziale diffidenza, c’è stata un’adesione convinta e genuina dei Tormarancini all’operazione che, grazie all’Associazione 999 Contemporary ed agli artisti che si sono  succeduti, oltre ad aver abbellito il contesto ha permesso la riqualificazione di facciate che dapprima versavano in condizioni di degrado.”

“Il clima festoso non ha impedito ai tanti che hanno preso parte alla odierna conclusione dei lavori di mostrare direttamente al Sindaco Marino , che tra gli altri ha preso parte all’iniziativa, alcune delle problematiche irrisolte del quartiere: dalle condizioni di degrado che hanno obbligato a chiudere un’entrata dell’adiacente Parchetto della Torre, alle altrettanto precarie condizioni di gran parte degli appartamenti ATER, con i cornicioni pericolanti, le scale dissestate, i muri con infiltrazioni e perdite, gli spazi interni ed esterni abbandonati a loro stessi.”

“Per risolvere molte delle questioni poste serve evidentemente uno sforzo economico, per rilanciare quella manutenzione urbana che negli spazi pubblici più che altrove sconta anni di disattenzione e abbandono. Per altre, come il Parchetto, serve una più oculata gestione delle risorse economiche ed umane disponibili ed una maggiore attenzione degli Assessorati centrali alle questioni poste dall’Ente territoriale, perché intervenire su un muro perimetrale in bilico e rendere di nuovo praticabile la torretta medievale che per i ripetuti atti di vandalismo si è stati costretti a murare deve essere una priorità dell’Amministrazione tutta, non solo del Municipio. Purtroppo così non è stato finora, ma dopo la forte carica con cui il quartiere ha comunicato direttamente con il Primo Cittadino, si è fiduciosi in una rapida inversione di tendenza, che dopo la bellezza e i colori delle opere murarie porti pure quei fondi necessari per affrontare i problemi primari con cui si fanno quotidianamente i conti. Perché Tormarancia, simboleggiata con un triste Bambinello tra le mani di una Madonna bizantina che rappresenta Roma in una delle opere del villaggio, merita davvero di più.” – dichiarazione di Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma VIII

I link per vedere le opere di street art a Tormarancia

http://wordpress.tupone.it/acatarci/wp-content/uploads/sites/4/2015/03/murales_tormarancia.jpg

http://wordpress.tupone.it/acatarci/wp-content/uploads/sites/4/2015/03/murales_tormarancia1.jpg

http://wordpress.tupone.it/acatarci/wp-content/uploads/sites/4/2015/03/murales_tormarancia2.jpg

http://wordpress.tupone.it/acatarci/wp-content/uploads/sites/4/2015/03/murales_tormarancia3.jpg

http://wordpress.tupone.it/acatarci/wp-content/uploads/sites/4/2015/03/murales_tormarancia4.jpg

http://wordpress.tupone.it/acatarci/wp-content/uploads/sites/4/2015/03/murales_tormarancia5.jpg

http://wordpress.tupone.it/acatarci/wp-content/uploads/sites/4/2015/03/murales_tormarancia6.jpg

http://wordpress.tupone.it/acatarci/wp-content/uploads/sites/4/2015/03/murales_tormarancia7.jpg

http://wordpress.tupone.it/acatarci/wp-content/uploads/sites/4/2015/03/murales_tormarancia8.jpg

http://wordpress.tupone.it/acatarci/wp-content/uploads/sites/4/2015/03/murales_tormarancia9.jpg

http://wordpress.tupone.it/acatarci/wp-content/uploads/sites/4/2015/03/murales_tormarancia10.jpg

http://wordpress.tupone.it/acatarci/wp-content/uploads/sites/4/2015/03/murales_tormarancia11.jpg