Fosso Tre Fontane, Lavori di ripristino nei prossimi giorni dopo l’atteso dissequestro

Comunicato Stampa del 31 luglio 2015

frontespizione_verbale_MiBACT

“Nei prossimi giorni il Municipio avvierà i lavori per riportare alla luce l’alveo dello storico Fosso delle Tre Fontane, compromesso da opere abusive di interramento e parziale distruzione.”

“Inoltre, il pronunciamento definitivo del Ministero dei Beni e delle Attività culturali pone fine alle dispute sul valore del Fosso delle tre Fontane, compreso il tratto all’interno dell’edificazione I60 tra via Grottaperfetta e via Ballarin, da cui era stato cancellato il vincolo paesaggistico con l’inconsueta Deliberazione di Giunta Regionale 215/2014. Oltre a riapporre tale vincolo, che comporta una fascia di 150 metri, come si legge nel documento MiBACT del 14 luglio 2015 ‘dovranno essere previste opere di ripristino e di rigenerazione dell’alveo del fosso, nelle parti alterate dagli interramenti, risagomando, secondo modellamento naturale del suolo, le parti attualmente interrate, utilizzando macchine non cingolate di dimensioni limitate, in modo da non disturbare gli habitat presenti, attuando per fasi prestabilite la rigenerazione naturalistica delle sponde…”

“Malgrado l’Assessorato comunale alla Trasformazione Urbana neghi l’importanza del provvedimento ministeriale ed affermi una ‘realtà di plastica’ ad uso e consumo dell’interesse privato, il Municipio intende portare fino in fondo l’esecuzione dei propri atti amministrativi, secondo le modalità indicate dal MiBACT. Per questo nei prossimi giorni, dopo il dissequestro richiesto più volte dall’Ente municipale ed ora emesso dalla Procura, si svolgeranno i lavori di ripristino dell’alveo del Fosso e della vegetazione circostante.”

“Nessuno si illuda che per le squallide pressioni messe in campo da più parti il Municipio rinunci al dovere di tutelare il territorio e quell’interesse pubblico che sembra sconosciuto nelle stanze dell’Assessorato capitolino.” – dichiarazione del Presidente del Municipio Roma VIII, Andrea Catarci e Massimo Miglio, Assessore all’Urbanistica Municipio Roma VIII

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

approvazione_verbale_MiBACT