Comunali: La strada #perRoma…

perRomaComunicato Stampa del 22 gennaio 2016

Comunali: La strada #perRoma…

 

“Malgrado la scelta di non partecipare all’iniziativa del Brancaccio, è comunque utile #perRoma rilanciare idee e percorsi che permettano ad esperienze e personalità di tornare ad esprimere protagonismo, sulla base della relazione con le realtà municipali, purché si sia consapevoli della parzialità che si rappresenta, nonché della conseguente necessità di un allargamento degli orizzonti e degli attori, sociali e politici.”

 

“E’ anche utile e necessario avviare un confronto ampio e di merito sui programmi, come auspicato da Stefano Fassina con la sua lettera aperta a Roberto Giachetti, contenente i primi 10 punti da discutere.

E, ancora, è utile prendere sul serio la proposta dell’ex Sindaco Marino che, nell’etichettare come ipocrite le primarie del Pd e nel negare a tale strumento validità democratica, suggerisce di rinunciare al simbolo per le amministrative puntando ad una aggregazione civica, come già auspicato da altri autorevoli esponenti.”

 

“Rimettere al centro la città e smarcarsi da schemi autoritari piovuti dall’alto della dimensione nazionale; rivitalizzare il tessuto democratico e renderlo protagonista scegliendo di cedere sovranità a forze sociali, culturali, sindacali, economiche, civiche, di movimento, della cooperazione e del volontariato; confrontare in sedi pubbliche le idee, i progetti e le strategie per il programma di una rinnovata opzione progressista: è la strada tanto in salita quanto obbligata da fare per riprendere Roma per mano e riportarla fuori dal guado, con testa e cuore, e per non consegnarla alle destre distruttive o al vuoto populismo pentastellato.” – dichiara Andrea Catarci, Presidente Municipio Roma VIII