Da Giunta Capitolina ok a indirizzi politici su processi partecipativi

Roma 28 gennaio 2022 – Porre la cittadinanza al centro delle scelte strategiche riguardanti il tessuto cittadino attraverso l’implementazione di percorsi partecipativi, in presenza e virtuali, dentro un’unitarietà di programmazione con i Municipi. Con questo obiettivo la Giunta capitolina ha approvato oggi la memoria relativa agli indirizzi politici per il consolidamento e l’implementazione dei processi di partecipazione di Roma Capitale.

 “La delega alla partecipazione si lega a doppio filo alle altre due, decentramento e servizi al territorio, essendo determinante sia per la riforma amministrativa che per la realizzazione del modello della città dei 15 minuti. Oltre al consolidamento delle buone pratiche già avviate, intendiamo adottare in via sperimentale nuove e ulteriori modalità di partecipazione realizzando una serie di iniziative finalizzate a rafforzare co-gestione, condivisione e collaborazione tra cittadini e istituzioni, anche attraverso la valorizzazione di competenze e contributi di soggetti esterni quali associazioni, comitati, reti della solidarietà, organismi della rappresentanza, del Terzo settore e della cooperazione” afferma Andrea Catarci, assessore a Decentramento, Partecipazione e servizi al territorio per la città dei 15 minuti di Roma Capitale.

Con le politiche della partecipazione miriamo ad acquisire elementi indispensabili ai processi amministrativi, a favorire trasparenza, informazione e formazione alla cultura digitale e a elaborare, in una prospettiva di medio-lungo periodo, una visione nuova e condivisa dello sviluppo urbano” conclude.