Profughi afgani: da oggi alle 18.30 una sistemazione fino a settembre

 COMUNICATO STAMPA del 19 luglio 2010

“Da anni il Municipio XI e le associazioni locali, lavorando per ridurne le sofferenze, denunciano l’irreale ed inumana situazione in cui sono costretti a vivere i profughi afgani all’AIR Terminal. Dopo la manifestazione dello scorso 14 luglio, con l’occupazione dell’Assessorato Comunale alle Politiche Sociali, la Giunta Alemanno ha finalmente trovato una provvisoria sistemazione, per le 150 persone attualmente presenti nell’aerea – dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio XI -.”

“Oggi dalle 18.30, gli afgani censiti dal Municipio XI saranno indirizzati in tre centri di accoglienza, dove avranno almeno un letto in cui dormire e dove potranno proteggersi dal caldo torrido. Rimane l’incognita sul futuro, in quanto non si individua una idonea soluzione alloggiativa  e l’intervento si concluderà già a settembre.”

“All’Ostiense, poi, torneranno presto altri profughi e altri richiedenti asilo che lì hanno ormai il proprio approdo naturale. Per questo occorre istituire immediatamente un presidio permanente di prima assistenza, orientamento e accoglienza – conclude Catarci –, da affidare a quelle associazioni e a quelle realtà di movimento che da sempre sono impegnate volontariamente nella zona intorno alla stazione Ostiense.”

 

Degrado, sporcizia, cassonetti stracolmi, intorno alla stazione Ostiense

COMUNICATO STAMPA del 15/07/2010

“Ci ritroviamo ancora una volta a denunciare le stesse identiche condizioni di degrado, sporcizia e cassonetti stracolmi, che ripetutamente si ripresentano intorno alle strade della stazione Ostiense – dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma XI -. Abbiamo segnalato, per l’ennesima volta, ai vertici dell’AMA l’accumulo di rifiuti, di ogni tipo, lungo le vie Bartolomeo Bossi, delle Conce, del Campo Boario, della Stazione Ostiense, del Porto Fluviale, Piazza Vittorio Bottego e la parte iniziale di Via Ostiense. Questa situazione si protrae da tempo immemore, con picchi di degrado e abbandono di pattume proprio nei mesi di luglio e agosto. I cassonetti restano  colmi per giorni e giorni, , in particolare di quelli destinati alla differenziata, con il serio rischio di esporre i cittadini a pericoli per la salute e la sicurezza.”

“Ad un contratto di servizio inadeguato, che prevede la pulizia delle strade solo tre volte al mese, in una zona centrale come quella della stazione ostiense, si aggiunge, con i suoi effetti negativi la scelta dell’AMA di dimezzare il personale presente sul territorio distraendolo su altre zone della città, motivo per cui il Municipio XI ha chiesto un incontro urgente alla dirigenza dell’AMA. A preoccuparci, infine, è il disinteresse della Giunta Alemanno alle nostre richieste di aumentare la raccolta porta a porta, di predisporre dei contenitori specifici per il vetro e la carta nelle zone dei locali notturni”

I profughi afgani dalla Belviso per chiedere rispetto e dignità

Comunicato stampa del 14 luglio 2010

“Un Gruppo di profughi, la rete territoriale, la rete romana contro il razzismo hanno, stamane, occupato i locali dell’Assessorato del Comune di Roma per le politiche sociali, per denunciare l’inumana condizione in cui è costretta a sopravvivere la comunità afgana dell’ostiense – dichiara Andrea Catarci, presidente del Municipi Roma XI -.” “Manca l’acqua potabile, si susseguono, addirittura, le minacce di sgombero, mentre una sessantina di posti letto restano vuoti all’ospedale Forlanini. E’ urgente una dignitosa risposta sociale e abitativa a questo dramma che dura da troppi anni e si consuma nel silenzio. Auspico – conclude Catarci – che l’Assessora Belviso incontri subito i manifestanti che terranno una CONFERENZA STAMPA ALLE ORE 12.30 PRESSO LA SEDE DEL DIPARTIMENTO DELLE POLITICHE SOCIALI, IN VIALE MANZONI, 16.”

ALEMANNO PENALIZZA LE FAMIGLIE: NIDI PIU’ COSTOSI E CHIUSI A DICEMBRE

Comunicato stampa del 14 luglio 2010

“La Giunta Alemanno, dopo aver aumentato le rette di ben oltre il 40%, portandole fino a 450 euro al mese, in questi giorni ha deciso di infierire ulteriormente sulle famiglie con bambini che frequentano gli asili nido comunali o convenzionati. Infatti, Sindaco e Assessori hanno stabilito di:

– chiudere i nidi per tre settimane ‘nel periodo delle festività natalizie’, oltre che nel periodo pasquale come già fatto nello scorso anno scolastico;

– ‘fissare l’orario massimo di funzionamento delle strutture educative, accreditate e convenzionate, per l’utenza municipale: dalle ore 8,00 alle ore 16,30’.”

“Quindi i nidi chiuderanno prima tutti i giorni dell’anno (oggi alcune strutture rimangono aperte fino alle ore 18) e del tutto nel periodo natalizio, ad unico vantaggio di soluzioni alternative, ovviamente private. Come se questo non bastasse, si prevede un minor numero di maestre per i nidi (da rapporto fisso di una educatrice ogni sei bambini ad un rapporto medio sull’intera giornata).”

Questo è il capolavoro di Alemanno per le famiglie: nidi più costosi e più scadenti.”

Da troppo si aspetta il parco a Via Rosa Raimondi Garibaldi

“Il Consiglio del Municipio XI ha approvato un atto per sollecitare le istituzioni locali al fine di concretizzare gli impegni per la realizzazione del Parco pubblico in via Rosa Raimondi Garibaldi. Dopo varie vicissitudini nel 2009 la Regione Lazio ha finanziato l’opera, mettendo a disposizione dell’amministrazione comunale i fondi necessari per la realizzazione di un’area a verde attrezzata, proprio nelle vicinanze della stessa Regione Lazio. Oggi il Municipio XI, le associazioni territoriali e i cittadini  rimarcano l’urgenza di portare a compimento il Parco di Via Rosa Raimondi Garibaldi,  opera attesa da tanto tempo e assolutamente necessaria in una zona altamente popolata”.  – Dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma XI –