Browse Category

CTO

Sanità: Si fermino i licenziamenti della Coopservice

Comunicato Stampa del 4 luglio 2013

Sanità: Si fermino i licenziamenti della Coopservice

“50 dipendenti della Cooperativa Coopservice ricevono la lettera di licenziamento. Si tratta degli addetti alle pulizie per gli ospedali CTO, S. Eugenio e Policlinico di Tor Vergata. Il personale in agitazione presso il CTO, sostenuto da CGIL, CISL e UIL, chiede alla cooperativa di fermare tutta la procedura, che non trova giustificazione nel momento di grave crisi economica attuale. Il Municipio Roma VIII ex XI unisce la sua voce con quella dei lavoratori in protesta. Risparmi e tagli ai costi possono essere effettuati senza andare ad incidere sulle garanzie occupazionali, si inizi con l’analisi e l’eliminazione dei veri sprechi che non possono riguardare in alcun modo il personale ed in particolare coloro che si occupano della pulizia ed igiene degli ospedali pubblici, prima garanzia per la salute.”

“L’8 luglio presso la Regione Lazio, azienda e sindacati si confronteranno sulla vicenda, è indispensabile arrivare all’incontro sgombrando il campo dal peso dei licenziamenti proposti e definire un percorso che porti alla salvaguardia dei posti di lavoro e della qualità dei servizi.” – dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma VIII (ex XI)


Il CTO si rilancia

COMUNICATO STAMPA 3 giugno 2013

Il CTO si rilancia

“Dopo il recente accordo siglato dal Presidente Zingaretti tra la Regione Lazio e l’INAIL, per l’inserimento di ambulatori e laboratori protesici al CTO, dall’ospedale si vuole dare un segnale costruttivo per l’avvio del processo di rilancio dei servizi ortopedico traumatologici.”

“Con questa intesa il CTO potrà tornare ad essere un punto di riferimento per il Centro Sud, per il Lazio, per Roma e per il territorio tutto.”

“In quest’ottica, simbolicamente, si prevede di rimuovere la tenda che è stata posta all’entrata dell’ospedale nei giorni della ventilata chiusura e che è divenuta il simbolo della difesa del CTO e della Sanità Pubblica. L’Andrea Alesini  ha resistito e si appresta a vivere una nuova fase,  grazie alla tenacia e alla partecipazione di tanti, dai Medici agli Operatori Sanitari, dai sindacati ai lavoratori esternalizzati, dai rappresentanti istituzionali del Municipio a quelli Comunali e Regionali, dai cittadini singoli alle varie realtà organizzate. Appuntamento martedì 4 giugno 2013 alle ore 12 presso l’ingresso Ospedale CTO di via di San Nemesio 21 alla Garbatella, per rimuovere la tenda che verrà sostituita da uno striscione inneggiante al rilancio della sanità pubblica.” – Dichiarano Antonio Bertolini, Consigliere Delegato alla Sanità del Municipio Roma XI (oggi VIII) e Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma XI e Candidato della coalizione Roma Bene Comune alla Presidenza del Municipio Roma VIII (ex XI)

CTO: VITTORIA!

Comunicato Stampa del 24 maggio 2013

CTO: VITTORIA!

“Il centro sinistra mantiene le promesse e grazie all’intervento del  Presidente della Regione Lazio Nicola Zingareti, l’ospedale CTO della Garbatella è salvo.”

“Quest’oggi è stato sottoscritto un protocollo d’intesa tra l’Ente Regionale e l’INAIL per la realizzazione di ambulatori e laboratori protesici, che si insedieranno in un’intera ala dell’ospedale.”

“Il cambiamento di rotta è radicale, rispetto a quello che la precedente amministrazione guidata dalla Polverini stava per perpetrare, cancellando uno dei diritti fondamentali previsti dalla nostra costituzione: il diritto alla salute. Infatti, il presidente Zingaretti è riuscito a fare in pochissimi giorni quello che il centro destra non ha nemmeno provato a realizzare nel tempo del suo governo alla Regione.”

“Questo è il primo passo fondamentale per rilanciare il CTO, punto di riferimento della Sanità Regionale, cittadina e presidio locale indispensabile per gli interventi ortopedici.”

“Il tutto avviene all’insegna di alcune parole chiave: riqualificazione e pieno utilizzo delle strutture ospedaliere, integrazione dei servizi, investimenti nel pubblico possibili pur nell’attuale congiuntura.”

“Ora non resta che liberare Roma da cinque anni di malagestione del governo del centro destra e di Alemanno.” – dichiarano Antonio Bertolini (PD), Consigliere  delegato alla Sanità del Municipio Roma XI e Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma XI e candidato di Roma Bene Comune per la Presidenza del Municipio Roma VIII (ex XI)

Sanità, Zingaretti al Cto per il diritto alla salute

Comunicato del 11 febbraio 2013
Sanità, Zingaretti al Cto per il diritto alla salute

Nicola Zingaretti è intervenuto quest’oggi all’incontro con l’assemblea del CTO assieme  ai rappresentanti delle categorie ospedaliere e al Presidente del Municipio Roma XI, Andrea Catarci (Sinistra Ecologia e Libertà).

“Il Cto è uno dei sei ospedali romani minacciati di chiusura dal governo Monti in nome di una impostazione puramente ragionieristica. Il Cto è uno degli ospedali romani su cui i governi regionali si sono accaniti con maggior virulenza e cecità,riducendo i posti letto da oltre 400 agli attuali 130 e penalizzando professionalità ed interi reparti. Il Cto è uno degli ospedali romani che ha risorse strumentali che vengono lasciate volutamente ed indolentemente sottoutilizzate, come l’Unità spinale e l’eliporto.” – dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma XI

“Ma il Cto è pure uno degli ospedali romani che sa di essere indispensabile al sistema sanitario regionale, per la propria vocazione ortopedico-traumatologica. Dai primi di dicembre la mobilitazione di tutte le categorie e dei sindacati non si è limitata ad un’accanita resistenza ma si è sostanziata in proposte di assoluto rilievo e buonsenso: potenziare i servizi offerti con un uso completo delle risorse a disposizione, a partire proprio dall’Unità spinale unipolare, nonché con la valorizzazione delle professionalità presenti; rafforzare la vocazione ortopedico-traumatologica siglando il Protocollo d’Intesa con l’Inail – già a buon punto – per l’apertura di ambulatori specializzati e per le protesi; rivedere la divisione dei compiti e delle risorse con l’ospedale Sant’Eugenio. In questi indirizzi generali ed in una riduzione della troppo costosa struttura gestionale – continua Catarci – vanno cercati i margini di un miglioramento nelle prestazioni ed allo stesso tempo di un risparmio possibile.”

“Sentire una buona parte di queste tematiche risuonare nelle parole di Nicola Zingaretti nelle corsie come nell’aula magna del Cto lascia ben sperare per il futuro, per il Cto, per la sanità romana e regionale. Il Municipio Roma XI ha sollecitato attenzione e chiarezza per le fondamentali questioni poste dal Cto ed il leader del centro sinistra regionale ha risposto raccogliendo la sfida di rilanciare il diritto universale alla salute, allontanando lo spettro di quel modello americano in cui si cura solo chi può pagare. E’ un impegno che vale doppio – conclude Catarci -, avendo di fronte in un consueto paradosso italiano lo Storace di Lady Asl e del buco di 10 miliardi.”

Bye bye Bondi

Comunicato stampa dell’8 gennaio 2013

Bye bye Bondi

“Il Commissario Bondi se ne va per riempire l’elenco dei candidati della lista Monti. Il tecnico perfetto che doveva risanare la disastrata sanità laziale, quello che ha proposto un indecente riordino di tipo ragionieristico basato sulla chiusura di sei ospedali tra cui il Cto di Garbatella,che ancora incombe e semina sconcerto tra operatori sanitari e cittadinanza, se ne va perchè è più importante fare una lista di nomi.”

“Non lo rimpiangerà nessuno. Bondi ha però aggiunto una profonda mancanza di serietà ed un pessimo stile alle idee malsane di smantellamento della sanità pubblica che lo hanno reso tristemente presente in tanti incubi. Siccome non c’è limite al peggio si nomina pure un nuovo Commissario che durerà in carica circa un mese. Così, tanto per continuare a scherzare con qualcosa che si chiama diritto alla salute…” – dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma XI