Browse Category

Diritti del Malato

Santa Lucia: ha un difetto, non è proprietà dell’Opus Dei…

Comunicato Stampa 27 ottobre 2011

“Sull’accordo di remunerazione 2011, sulla definizione del contenzioso pregresso ed il riconoscimento dell’alta specializzazione, i tre punti da cui dipende la sopravvivenza della Fondazione Santa Lucia, la Regione Lazio ha ancora una volta rinnegato gli impegni sottoscritti. L’accanimento della Presidente Polverini nel mettere in discussione l’esistenza di una struttura d’eccellenza, tra le migliori in Italia per la riabilitazione neuro-motoria e con un’attività di ricerca scientifica di livello internazionale, è secondo solo a quello dimostrato contro le strutture sanitarie pubbliche, tra cui l’ospedale CTO di Garbatella. Certo non si può nascondere che di difetti il Santa Lucia ne ha, per esempio non si chiama Campus e non è di proprietà dell’Opus Dei…

Pazienti con le carrozzine, personale, direzione e sindacati si trovano ancora una volta a manifestare sotto la sede della Giunta regionale. Hanno portato con loro fiori mazzi di fiori per la ‘morte del Santa Lucia’, con annunci funebri a firma della Presidente Polverini. Denunciano la situazione degli stipendi a rischio e dei problemi con i soggetti creditori che possono portare rapidamente alla paralisi completa delle attività.

Il Municipio Roma XI è in piazza con la Fondazione Santa Lucia, con pazienti, personale e sindacati, sottolineando una realtà ormai assodata: la Presidente Polverini della campagna elettorale, delle promesse parolaie e delle magliette beffarde è stata definitivamente sostituita da quella che ha come obiettivo la distruzione del sistema sanitario pubblico e delle strutture private che non rientrano nelle sue grazie”.

 

Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma XI

Santa Lucia: scandalosa approssimazione dalla Regione

Comunicato del 20 ottobre 2011

“La delegazione di lavoratori, sindacati e utenti della Fondazione Santa Lucia, in sit-tin di protesta sotto la Regione Lazio, a viale Cristoforo Colombo, è stata ricevuta dalla Giunta Polverini, che non ha potuto far altro che comunicare l’ennesima bocciatura dell’accordo da parte dei tecnici del Ministero dell’Economia. Nelle prossime 24 ore, da Via Venti Settembre arriverà un ulteriore verdetto circa la fattibilità di quanto prodotto dalla Polverini, che incredibilmente riesce a siglare accordi così approssimativi da spingere il governo suo amico a respingerli!” – dichiara Andrea Catarci, presidente del Municipio XI      

“All’incontro di martedì prossimo si affronterà  la definizione del contenzioso pregresso e l’accordo sulla remunerazione 2011, si dovrebbe finalmente stabilire che nelle casse della Fondazione debbono entrare 4,6 milioni di euro per il mese in corso e non 3,2 come erroneamente attribuito in precedenza.”

“La situazione ha raggiunto livelli insopportabili, in una gestione squallida e mistificatoria da parte della Giunta Regionale – conclude Catarci -, che si dimostra inattendibile pure quando firma accordi e che è incapace di risposte concrete. Il risultato è il rischio d’esistenza per una struttura sanitaria senza eguali nel Lazio e in Italia.”

Santa Lucia: la Regione fa a scaricare barile

Comunicato del 19 ottobre 2011

“L’appello lanciato dalla direzione della Fondazione Santa Lucia, per rivendicare ancora una volta il pagamento di quanto dovuto dalla Regione Lazio, rischia di cadere nel vuoto. E’ partito, infatti, il solito gioco dello scarica barile, tanto caro alle amministrazioni guidate dal PDL ed in particolare dalla Presidente Polverini. Solo 18 mesi fa, quest’ultima, andava in giro mostrando a tutti la maglietta con su scritto ‘Salviamo il Santa Lucia’, oggi, al contrario, pur avendo firmato accordi scritti, indossa solo i panni della più completa indifferenza. Davanti alla possibile chiusura di uno dei Centri Sanitari di primordine, con strutture ed attrezzature uniche nel Lazio, il centro destra regionale continua a non riconoscere né gli accordi relativi alla remunerazione delle prestazioni né l’alta specializzazione, portando l’Istituto alla prossima chiusura paventata già per dicembre 2011. E’ la schizofrenia di chi sacrifica pezzi eccellenti del sistema sanitario senza reali risultati sul fronte del risanamento.”

“Il Municipio Roma XI rinnova la vicinanza alla Fondazione, ai medici, ai lavoratori e ai pazienti, e continuerà ad essere presente a tutte le mobilitazioni in difesa dell’Istituto Sanitario.” – dichiara Andrea Catarci, presidente del Municipio XI.

Santa Lucia: si ripari subito ai danni fatti

Comunicato del 28 giugno 2011

“La visita odierna dell’opposizione Regionale all’Istituto Santa Lucia ha confermato quanto lavoratori, utenti, direzione della Fondazione e   Municipio XI vanno ripetendo da tempo. La qualità dei servizi erogati è di primordine, professionalità, strutture ed attrezzature sono in alcuni casi uniche nel Lazio, l’attività di ricerca scientifica è altrettanto meritoria. Nonostante ciò il Centro Destra Regionale continua a non riconoscere né gli accordi relativi alla remunerazione delle prestazioni né l’alta specializzazione ed ha portato l’Istituto a rischio di chiusura. E’ la schizofrenia di chi, in nome di impianti puramente ragionieristici, sacrifica pezzi eccellenti del sistema sanitario senza reali risultati sul fronte del risanamento.”

“Intanto al C.T.O., dopo la chiusura del Pronto Soccorso Medico, i costi di gestione sono addirittura aumentati. Infatti, alla stabile spesa per personale e strutture si è aggiunta quella per il Punto di Primo Intervento, con i medici di medicina generale che se non operano in regime di schiavitù costituiscono anche un onere economico. Malgrado il P.P.I. sia meglio di niente, esso non sostituisce il vecchio P.S. di cui sarebbe stato un prezioso corollario. La ASL è consapevole di aver creato un ibrido poco comprensibile e non fa neanche una adeguata promozione. Anzi, continua a giocare sugli equivoci, lasciando persino al suo posto il vecchio cartello del P.S. che non c’e più. Confusione, pasticci e danni irreparabili che minano il diritto alla salute questa è la sintesi dell’operato della Presidente Polverini.” – dichiara Andrea Catarci, presidente del Municipio XI.

Santa Lucia: la Polverini rispetti gli accordi

 

Comunicato del 24 maggio 2011

E’ passato un mese e mezzo dall’accordo con cui la Regione Lazio si è impegnata a corrispondere alla Fondazione Santa Lucia oltre 4 milioni di euro per le prestazioni del 2010, al riconoscimento dell’alta specializzazione, a convertire  55 posti letto di riabilitazione infantile da semi residenziale a non residenziale. Da allora nulla di tutto ciò è stato avviato, a conferma del completo disinteresse di quella Giunta Polverini che sigla gli accordi per lasciarli chiusi nei cassetti.” – dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma XI

“Il Santa Lucia è riconosciuta universalmente come eccellenza nel campo della riabilitazione motoria, in cui si svolge anche un’intensa attività di ricerca a carattere scientifico. Dopo aver indossato la famigerata maglietta con la scritta ‘salviamo il Santa Lucia’, oggi la Presidente Polverini svela definitivamente  quali siano le sue reali intenzioni, voltando la faccia a pazienti, operatori, associazioni, sindacati e istituzioni, dimenticando gli impegni assunti e proseguendo in quel distruttivo lavoro di presunta razionalizzazione del sistema sanitario.”

“Il Municipio XI si schiera con decisione al fianco del Comitato Santa Lucia, del Coordinamento genitori dei bambini diversamente abili e delle Organizzazioni Sindacali – conclude Catarci -, che porteranno la loro indignazione sotto la Regione Lazio, nel reclamare il diritto alla salute e  il  rispetto degli accordi sottoscritti ma rimasti sulla carta.”