Browse Category

Famiglia

Pensionati: CUD On line open day all’ANMIL nel territorio del Municipio XI

Comunicato stampa del 14 marzo 2013

Pensionati: CUD On line open day all’ANMIL nel territorio del Municipio XI

“Un’altra delle operazioni volute dal Governo Monti sta portando scompiglio tra gli utenti ed in particolare tra i pensionati. Si tratta dell’obbligo per tutti i pensionati di scaricare il CUD del 2012 direttamente da internet. Il problema, come è noto, è che in Italia l’utilizzo delle nuove tecnologie è preponderante tra i giovani ma è assente o quasi tra i meno giovani. Fortunatamente alcune associazioni ed organizzazioni volontaristiche, come l’ANMIL (Associazione Nazionale fra Lavoratori Mutilati ed Invalidi del Lavoro), si sono dette disponibile ad offrire assistenza a titolo gratuito ed hanno organizzato degli open day. Venerdì 15 alle ore 11 presso il CAF di via Ravà, 124, nel territorio del Municipio Roma XI, Quartiere Montagnola, ci sarà modo di informare ed incontrare i pensionati dei nostri quartieri che vorranno avvalersi dell’aiuto offerto dall’ANMIL. –  dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma XI.

In ricordo di Agostino Di Pasquale, giovane di 102 anni

Comunicato stampa del 2 marzo 2013
In ricordo di Agostino Di Pasquale, giovane di 102 anni

Di Agostino fin dall’inizio abbiamo apprezzato le grandi doti di umanità e di simpatia. Della sua lunga storia personale conosciamo tanto perché amava parlare del suo passato, anche se lo faceva sempre con una certa sofferenza.
Agostino Di Pasquale è nato ad Andria (Bari) il 22.9.1910 e si era poi stabilito con la famiglia a Roma, dove ha studiato e iniziato a lavorare. La sua vita è stata segnata fortemente dall’esperienza della guerra e della prigionia, che sempre ricordava con parole sofferenti ma mai di odio.

Durante gli anni della guerra venne mandato a combattere in Albania e in Grecia. Qui dopo l’8 settembre 1943 viene catturato dai tedeschi e internato in campo di concentramento per essersi rifiutato di aderire alla Repubblica di Salò. Molti dei suoi compagni non sopravvivono e questo ricordo accompagnerà Agostino per tutta la vita.

Dopo la guerra inizia a lavorare a Roma come autista e poi come tassista e riprende la vita di tutti i giorni con la moglie ed i figli, a cui ha sempre voluto un gran bene. E con la figlia Anna vive, una volta rimasto vedovo e dopo aver perduto anche il suo primogenito.

Gli ultimi anni della sua vita Agostino li ha vissuti circondato dall’affetto e dalla simpatia di tanti e dalla stima di quanti amavano ascoltare la sua testimonianza di vita. Fra questi anche il Presidente Napolitano, che lo ha insignito del titolo di Cavaliere della Repubblica.

Ancora l’anno scorso ha partecipato attivamente alla realizzazione dell’opera “Tavolo Italia” presentata dall’artista Anton Rocas al Quirinale, in occasione della Mostra degli artisti disabili della Comunità di Sant’Egidio per il centocinquantesimo dell’Unità d’Italia.

Agostino frequentava assiduamente i centri sociali per anziani di Garbatella e dell’Ostiense e la Comunità di Sant’Egidio. Veniva tutti gli anni all’iniziativa in ricordo della Battaglia della Montagnola del 10 settembre ‘43 che come Municipio Roma XI organizziamo ogni anno. Ora non c’è più e già ci manca. Ciao Agostino, giovane di 102 anni…

Voucher Famiglia: De Palo e Alemanno mentono e pure in ritardo

Comunicato del 5 febbraio 2013
Voucher Famiglia: De Palo e Alemanno mentono e pure in ritardo

“La premiata ditta delle gaffe De Palo-Alemanno ne fa un’altra delle sue! Spedisce a tutte le famiglie, a spese delle già esauste casse di Roma Capitale, una lettera in cui promuove un voucher famiglia per chi non ha trovato posto negli asili nido comunali e si è dovuto rivolgere ad una struttura privata, promettendo un rimborso di 1.000 euro. Peccato che la domanda andasse presentata, entro il 31 gennaio 2013, ma in molte zone del Municipio Roma XI è stata recapitata nei primi giorni di febbraio, annullando ogni valore informativo e lasciando unicamente quello propagandistico. Resosi conto del pasticcio il Sindaco Alemanno ha posticipato la scadenza per presentare le domande di 15 giorni, ma le lettere ormai erano partite…” – Andrea Catarci, Presidente Municipio Roma XI

“Nel testo si parla a sproposito di 4 mila nuovi posti creati in tre anni nei nidi dell’amministrazione capitolina. In realtà non sono state aperte nemmeno strutture già ultimate. Che i numeri siano stati sparati a casaccio lo si deduce dall’ultimo mini bando pubblicato i primi di dicembre. Nel presentarlo l’Assessore De Palo annunciava che ‘con il mini bando potremo accogliere all’incirca altri 700 piccoli utenti’, ma dai conteggi effettuati dai sindacati i posti disponibili sono risultati 134 nei nidi pubblici esistenti, portando sovraffollamento nelle strutture, e 205 in quelli privati convenzionati, di cui ben 103 negli spazi Be.Bi. aperti solo cinque ore al giorno.”

“La verità è che per stare a livello del leader del loro partito, Silvio Berlusconi, cercano di sparala più grossa possibile. Chiedano scusa – conclude Catarci – per lo spreco di risorse utilizzate per inviare una comunicazione inutile ed in colpevole ritardo e per tutte le bugie scritte nella nota e dette in questi cinque anni di governo locale.”

Per vedere la nota utilizzare il link sottostante:

http://wordpress.tupone.it/acatarci/wp-content/uploads/sites/4/2013/02/lettera_voucherfamiglia.doc