Browse Category

Quartiere Tor Marancia

Il Municipio XI coordina le operazioni per bonifica area a Tor Marancia

 

Comunicato del 1 giugno 2012

“Il Municipio Roma XI ha coordinato un incontro operativo con Ama, Istituto San Michele e Polizia Locale rispetto al degrado dell’area di Viale Odescalchi, a Tormarancia, di proprietà dell’Istituto San Michele. Tra lunedì e martedì si procederà alla bonifica, con taglio dell’erba, ripristino delle recinzioni e disinfestazione. Al sopralluogo ha preso parte anche una rappresentanza dell’Asilo Nido Orsetto Baloo, da cui sono arrivate segnalazioni allarmate ed allarmanti. In questo modo si dà una risposta all’indecenza attuale, ma in realtà urgono misure a carattere strutturale. Per questo il Municipio Roma XI è tornato a chiedere all’Istituto San Michele un intervento risolutivo sullo scheletro di cemento armato abbandonato che dà su Via Cerbara, fonte di numerosi problemi. E, contemporaneamente, ha ribadito che è necessario reperire idonei edifici dove poter ospitare i profughi afghani, in modo da protrarre il meno possibile l’utilizzo della tensostruttura provvisoria lì allestita. Essa è di per sé un arredo emergenziale e risulta sistemazione precaria e non degna della Capitale e di un Paese civile, malgrado abbia rappresentato un miglioramento indubbio rispetto al disumano campo spontaneo che stava a ridosso della Stazione Ostiense e nonostante la professionalità del personale della cooperativa sociale impegnato nel servizio. Gli stessi concetti erano già stati espressi con la Mozione 12/2012 approvata in aprile dal Consiglio municipale, ma la Giunta Alemanno si è guardata bene dal prendere l’iniziativa. Eppure proprio il Sindaco nei mesi scorsi, raccogliendo le lamentele di alcuni cittadini, rilasciava pubbliche dichiarazioni in cui annunciava l’imminente chiusura della tensostruttura, sicuramente avendo già in mente un luogo più adatto all’accoglienza. Ma tra il dire e il fare del centro destra capitolino c’è sempre di mezzo qualche mare…” – dichiarano Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma XI e Nicola Cefali, Assessore alla Scuola del Municipio Roma XI

Il Sindaco delle marchette

Comunicato 30 novembre 2011

“Il Sindaco Alemanno che non ha mai accettato i numerosi inviti di confronto su questioni territoriali, neanche all’indomani di eventi drammatici e luttuosi, si presenta per la seconda volta in sette mesi davanti ai cittadini di Tor Marancia. Il tema è la centrale ACEA di via Zaniberti. Alla promessa di interramento o copertura fatta allora non è seguito alcun atto concreto, qualche riunione tecnica e nulla più. E’ un progetto da diversi milioni di euro, di cui sembra si sia presa coscienza solo pochi mesi fa, che non è stato ancora messo su carta e, cosa più importante, non trova voci dedicate nel bilancio comunale.

Per il Municipio XI la questione è assolutamente seria, si mette a rischio l’incolumità dei cittadini e gli aspetti paesaggistici proprio in prossimità della porta d’ingresso del Parco di Tor Marancia che verrà. In tal modo deve essere affrontata. Non può essere l’occasione per chiacchiere a vuoto, fumo negli occhi dei cittadini e piccole ‘marchette’ di qualche consigliere comunale, nell’ambito della lunga campagna elettorale già inaugurata dal Sindaco.

Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma XI

Da un anno nel Municipio XI c’è un ‘Giardino Ideale’

Comunicato del 18 maggio 2011

“Il Centro di aggregazione sociale del Municipio XI “IL GIARDINO IDEALE” compie un anno. Dalla sua nascita tanti progetti hanno preso forma per dare uno spazio ai ragazzi del territorio, in particolare a quelli in situazione di disagio e diversamente abili, dove poter approfondire l’apprendimento di materie artistiche e innovative. La dimostrazione sta nei numerosi corsi di informatica, musica, pittura, ceramica, organizzati e gestiti dalle associazioni 180 amici, Annarella e Cara Garbatella nonché dalla Cooperativa Sociale Obiettivo Uomo.”

“Il tutto si è reso possibile grazie ai finanziamenti della Provincia di Roma e alla convenzione stipulata tra Enti Sociali e il Municipio XI. In un momento in cui è in discussione il Bilancio 2011, l’esperienza locale dovrebbe insegnare a Sindaco ed Assessori che le risorse economiche sottratte al finanziamento di progetti similari sono causa di danni enormi verso i più deboli, che chiedono solo e soltanto una cosa: integrazione.” – dichiarano Andrea Beccari, Assessore alle Politiche sociali del Municipio XI e Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma XI.

Domani, Giovedì 19 Maggio alle ore 16.00 in via Ignazio Guidi n. 92, zona piazza dei Navigatori  si festeggerà l’anniversario dello spazio sociale, con la visita del Presidente della Provincia Nicola Zingaretti.

Non servono parate, via la Centrale Acea da Tormarancia

Comunicato del 17 maggio 2011

“La Centrale Acea che sta nei pressi dei giardini di Piazza Lante è da anni fonte di preoccupazione per l’inquinamento elettromagnetico ed acustico, nonché per essere inopportunamente situata in uno degli ingressi del futuro Parco di Tormarancia, all’interno delle meraviglie dell’Appia Antica, a deturpare il paesaggio in una zona di grande pregio ambientale. 

Il Municipio Roma XI, per tutelare la salute dei cittadini e le proprie bellezze naturali, ha chiesto a più riprese lo spostamento altrove o, in second’ordine, l’interramento dell’impianto per ridurne potenza ed effetti deleteri. Da ultimo lo scorso gennaio si sono ribaditi tali concetti nell’ennesima lettera inviata al Presidente dell’Acea Cremonesi ed al Sindaco Alemanno. Come per le precedenti, per gli atti votati dal Consiglio municipale (e comunale), per le tante sollecitazioni informali e per le iniziative in loco organizzate da Comitati locali e associazioni ambientaliste, la risposta è stata sempre la stessa: silenzio e nient’altro. 

Il Sindaco oggi si recherà sul posto, perché mentre non ha trovato il tempo di inviare neanche una risposta di cortesia all’Ente territoriale non intende negarsi alla propaganda dei consiglieri PDL. Va ricordato che in tre anni la sua Giunta non ha mosso un dito sulla questione, con l’Acea che è salita alla ribalta delle cronache solo per gli scandali e per la volontà del centro destra di svenderla, a vantaggio di un noto costruttore ed editore cittadino. Dopo la visita odierna, che ha tanto il sapore della parata, continueremo a svolgere la nostra parte per la risoluzione della vicenda e tra sei mesi saremo a verificare la veridicità di eventuali impegni assunti dal Sindaco”. 

Il Presidente

Andrea Catarci