Browse Category

Senza categoria

TrasformAZIONI – I primi 100 giorni di Sinistra Civica Ecologista al governo di Roma

Nel tempo delle incertezze, il tempo delle crisi – economiche, climatiche, sanitarie – Roma è il luogo del nostro progetto visionario.
COVID-19 ha innescato nuovi stili di vita, stabili forme di distanziamento e anche innovative forme di solidarietà ed ora serve un nuovo paradigma per fare organizzazione nella città comune. Una nuova stagione amministrativa ha bisogno di autonomia e progetto: una rete tra buone pratiche territoriali, l’investimento sociale sulla democrazia territoriale, una visione strategica per la città dei prossimi decenni. Ma non basta. Non basta un approccio tecnocratico e nemmeno il tanto atteso buon governo. Occorre dare voce a quei luoghi del conflitto, quelle fratture aperte per rinsaldare un patto di cittadinanza tra “chi è dentro” e chi, troppi, rischiano di rimanere “fuori”. Per questo apriamo un confronto su “i nostri primi 100 giorni” nell’Assemblea capitolina con il Sindaco Gualtieri e nei quindici consigli municipali. Una tre giorni di iniziativa nelle strade e nelle piazze con eventi diffusi nei municipi e infine un momento di confronto cittadino e nazionale che sia occasione per ridefinire il percorso da fare insieme. Verificare i passi fin qui compiuti convinti che il contesto politico, economico e sociale richieda un’attenta e costante collaborazione all’interno della maggioranza al governo della città. Per un patto di cittadinanza.
Vogliamo coinvolgere tutte e tutti coloro che hanno contribuito a portarci in Campidoglio e nei municipi per definire e indirizzare il nostro ruolo nelle istituzioni e in città. Realizzeremo attività di indagine, eventi diffusi in città, incontri tematici, tavoli di confronto per indirizzare l’iniziativa politica dei prossimi mesi nell’ascolto costante della cittadinanza, nella realizzazione degli obiettivi di governo e nell’incrocio dei desideri che attraversano la città. Dopo il risultato elettorale, con tutte le fragilità che ci ha consegnato, crediamo sia il momento di uno scatto in avanti anche organizzativo per lavorare nelle istituzioni, a partire dalle postazioni popolari, dai territori dimenticati e dalle casematte delle resistenze diffuse.

Le iniziative in programma:
Venerdì 04 febbraio, ore 14.00 Conferenza stampa in Campidoglio.
Sabato 05 febbraio, eventi diffusi nella città.
Domenica 06 febbraio, ore 09.30 tavoli tematici e assemblea conclusiva presso il Vinile in via G. Libetta 19.

Venerdì 04 febbraio, ore 14.00
UN PRIMO BILANCIO
Conferenza stampa presso la Sala “Carroccio” in Campidoglio
Alessandro Luparelli, Michela Cicculli, Andrea Catarci, Amedeo Ciaccheri, Roberto Eufemia e Marilena Grassadonia presentano un’indagine demoscopica sugli assi di intervento istituzionale e politico del movimento Sinistra Civica Ecologista.


Sabato 05 febbraio
ASCOLTIAMO LA CITTÀ
Eventi diffusi nei Municipi


Domenica 06 febbraio, ore 09.30


DECIDIAMO INSIEME
Tavoli tematici e assemblea pubblica presso il “Vinile” in via G. Libetta 19

Ore 09.30 tavoli tematici [per iscrizioni scrivere a: stefaniamenchinelli@gmail.com
Seguono i dettagli.
Ore 11.30 Saluti del Sindaco Roberto Gualtieri e assemblea conclusiva.
Sono invitatə a partecipare le forze politiche, sindacali e sociali della città.

Dettaglio tavoli tematici
TAVOLO 1 – Contro le disuguaglianze: welfare comunitario, mutualismo e beni comuni.
Strategie cittadine di contrasto alle disuguaglianze e alle nuove marginalità economiche e sociali: da una diversa gestione del patrimonio pubblico allo sviluppo del welfare comunitario e del nuovo mutualismo attento alla salute come benessere fisico e mentale, dalla sospensione degli sfratti e degli sgomberi alla progettazione di nuove politiche per abitare nella città accogliente e accessibile.
Partecipano: Adriana Rosasco, Daniele Leppe, Andrea Alzetta, Antonella D’Asaro, Luigi Corvo, Beatrice Tabacco.

TAVOLO 2 – La sfida del PNRR: partecipazione, conflitto e progettazione integrata.
Percorsi di innovazione e economia circolare, recupero degli spazi dismessi, creazione di reti ecologiche urbane in grado di integrare – attraverso percorsi di economia circolare – reddito e lavoro, sviluppo della rete degli orti urbani come forma di scambio solidale e creazione di solidarietà nel fare, distribuzione delle terre pubbliche per la creazione di una rete agricola urbana da valorizzare anche come spazio di re-inclusione sociale.
Partecipano: Gianluca Peciola, Enrico Parisio, Mattia Ciampicacigli, Romano Benini, Ilenia Marangon, Aminata Kida, Luigi Di Paola, Michelangelo Ricci, Vera Caruso.

TAVOLO 3 – La conoscenza al centro: cultura, scuola, ricerca, life-long learning e innovazione.
La cultura, strettamente interconnessa al sostegno di innovative opportunità di ricerca e sviluppo, deve diventare il cuore del nuovo modello di sviluppo sostenibile urbano di Roma, intelligente e inclusivo, che coinvolga al tempo stesso sia il Centro sia le Periferie.
Partecipano: Maya Vetri, Florinda Nardi, Lorenzo Giardinetti, Carla Corciulo, Daniela Marianello, Paola Angelucci, Paola Bisegna, Francesca Vetrugno.

TAVOLO 4 – Prima le persone: diritti e dinamica della cittadinanza
Vogliamo una città che garantisca la pienezza e il rispetto dei diritti per tutte e tutti, che sappia guardare e decostruire le diseguaglianze di genere, che metta al centro le diverse abilitá, conosca il valore delle relazioni intergenerazionali e dei nuovi nessi sociali dentro i territori. Una città che generi opportunità come prima forma di contrasto alle marginalità umane e urbane, un luogo dove i diritti diventino realtà condivisa, accessibile e dinamica.
Partecipano: Danilo Borrelli, Mohamed Tailmoun, Edoardo Turi, Etta Melandri, Federica Di Martino, Carolina Farina.

TAVOLO 5 – La città di tuttə: decentramento, partecipazione e città accessibile.
Costruire una città policentrica, dei 15 minuti, ridefinendo i compiti e le funzioni delle istituzioni di prossimità, riprogettando gli assetti e gli spazi urbani e realizzando nuove funzionalità territoriali attraverso percorsi di coprogettazione condivisi dalla cittadinanza per l’attuazione di una vera partecipazione.
Partecipano: Andrea Catarci, Roberto Eufemia, Salvatore Monni, Patrizia Ricci, Chiara Cacciotti, Fabio Magrini.

Info e contatti: sinistracivicaecologistaroma@gmail.com

Visita alla Casa Circondariale di Rebibbia Femminile: “Porre basi per avviare azioni concrete e inclusive”

Roma 20 dicembre 2021 – Insieme all’Associazione “Il Viandante” abbiamo visitato la Casa Circondariale di Rebibbia Femminile, dove attualmente sono recluse 320 donne di tutte le età.

Le abbiamo incontrate nei corridoi, negli spazi esterni, nelle attività tessili, nel giardinaggio, nelle lezioni, in attesa dei colloqui, raccogliendo le speranze di futuro e i desideri espressi in poche parole e in sguardi densi.

Con le istituzioni preposte – la Direttrice Alessia Rampazzi, il Comandante Dario Pulsinelli, il Vice Comandante Tommaso Marghella e la Referente dell’area educativa Alessia Giuliani che si ringraziano per la disponibilità – abbiamo parlato del ruolo centrale di formazione, orientamento e accompagnamento al lavoro nei percorsi di reinserimento, dell’importanza dei momenti di scambio tra il dentro e il fuori anche con occasioni di svago e socialità, della necessità di costruire una rete inclusiva con il coinvolgimento di associazioni già attive sul campo, enti formativi, imprese responsabili e di tutti i livelli istituzionali, del bisogno di rafforzare le competenze di operatrici e operatori di ogni tipologia e grado con corsi ad hoc in particolare sulla relazioni nel microcosmo carcerario.

Abbiamo posto le basi, è ora di iniziare azioni concrete e inclusive.

Da Giunta capitolina ok a linee di indirizzo su decentramento e città dei 15 minuti

Roma 16 dicembre 2021 – La Giunta Capitolina ha approvato gli indirizzi politici relativi a due punti qualificanti del programma del Sindaco e di tutta l’Amministrazione: il processo di decentramento amministrativo e l’ideazione, progettazione e realizzazione di servizi al territorio per la città dei 15 minuti.

Come ha spiegato il Sindaco Roberto Gualtieriiniziamo a dare indicazioni operative a tutti i livelli dell’Amministrazione capitolina per dare attuazione a quelli che consideriamo due elementi strategici e qualificanti del nostro programma. Oggi abbiamo stabilito le linee guida per poter trasferire poteri e risorse ai municipi e, contestualmente, gli assi strategici per realizzare con tutti gli Assessorati e insieme ai Municipi la nostra idea di città dei 15 minuti; una città policentrica che guardi alla concreta qualità di vita dei cittadini di ogni quartiere, costruendo una rete di servizi di prossimità e favorendo la coesione territoriale e sociale”.

Vogliamo coinvolgere i Municipi in un grande processo di trasformazione della città. Allo stesso tempo, avviamo la realizzazione di quella “città dei 15 minuti” che mira a garantire più servizi accanto ai cittadini, per superare gradualmente la frattura tra centro e territori più esterni e accrescere il benessere reale dei nostri quartieri.


Approfondimenti:

https://www.comune.roma.it/web/it/notizia/approvate-linee-di-indirizzo-su-decentramento-e-citta-dei-15-minuti.page

https://www.romatoday.it/politica/decentramento-amministrativo-approvate-linee-indirizzo.html

https://www.romatoday.it/politica/citta-quindici-minuti-memoria-giunta-linee-intervento.html

https://abitarearoma.it/campidoglio-approvate-linee-di-indirizzo-su-decentramento-e-citta-dei-15-minuti/