Browse Category

Valco San Paolo

Piscine Valco San Paolo: ripartono i lavori, consegna prevista giugno 2015

Comunicato Stampa del 15/7/2014

Piscine Valco San Paolo: ripartono i lavori,  consegna prevista giugno 2015

“Dopo aver sollecitato il Ministero delle Infrastrutture, incaricato dell’ultimazione del Polo natatorio di Valco San Paolo, si è avuta l’importante notizia del prossimo avvio dei lavori per il completamento degli impianti e la messa in sicurezza dell’opera.” – dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma VIII

“Nel dettaglio, si è appreso che l’11 luglio scorso l’area è stata consegnata all’impresa aggiudicatrice, la SICRA Srl, che sta allestendo il cantiere per una durata di 180 giorni previsti. Inoltre, si dovrà attendere una seconda fase, riguardante le opere impiantistiche e civili, per rendere davvero fruibile il complesso, che il Ministero si impegna a consegnare entro giugno 2015. “

“Con la speranza che questa sia davvero la volta buona, si ricorda come accanto alla ultimazione del Polo sia necessario realizzare quelle opere di riqualificazione indispensabili per l’area, dalla riqualificazione di Lungotevere Dante alla realizzazione di un percorso ciclabile, fino alla creazione di aree verdi per migliorare la fruibilità dell’Ansa del Tevere, mettendone in risalto le specificità ambientali e paesaggistiche.”

“Si ringrazia il Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche del Ministero delle Infrastrutture per aver dato seguito agli impegni presi ed alla immediata risposta avuta sulla sollecitazione dell’Ente Territoriale.”

“Il Municipio Roma VIII si impegna a vigilare sull’andamento dei lavori e chiede alla Giunta capitolina di avviare al più presto un’azione congiunta di tutti gli Enti interessati – conclude Catarci – per evitare l’insorgere di ulteriori problematiche e per procedere davvero alla consegna delle strutture e delle opere pubbliche alla collettività.”

Finalmente si avvia lo smantellamento del mercato abusivo di Valco San Paolo

Comunicato Stampa del 25 luglio 2013

Finalmente si avvia lo smantellamento del mercato abusivo di Valco San Paolo

“Da più di tre anni in tutti i fine settimana in via della Vasca Navale, zona Valco san Paolo, è andata in scena la fiera dell’illegalità, con l’installazione abusiva di postazioni affittate irregolarmente, con il prosperare incontrollato di micromafie, parcheggiatori abusivi, con l’esasperazione dei residenti e l’impossibilità per i numerosi impianti sportivi presenti di svolgere le proprie attività. Nell’ultima relazione del gruppo territoriale della Polizia Locale si parla di 350 postazioni illegali a fronte delle 20/25 che si segnalavano nelle prime note ufficiali del Municipio sulla vicenda.”

“Per oltre tre anni e mezzo le lettere, gli appelli e le richieste del Municipio e del Gruppo XI di Polizia Locale sono cadute nel vuoto. Ora si è concordato un intervento risolutivo con il Campidoglio per porre fine ad una situazione oltremodo vergognosa che si sostanzierà con una serie di interventi, che avranno inizio già in questo fine settimana, volti allo smantellamento definitivo del mercato abusivo.”

“Si ringrazia il Sindaco Marino per la sensibilità dimostrata e per aver condiviso la necessità di intervenire immediatamente pur nella complessità degli organici ridotti dato il periodo estivo.” – dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma VIII (ex XI)

A rischio chiusura il canile di Ponte Marconi

Comunicato del 21 febbraio 2012

A rischio chiusura il canile di Ponte Marconi
“Due mesi fa si denunciava il mancato pagamento da parte di Roma Capitale delle fatture per il servizio di gestione del Canile comunale di Ponte Marconi, affidato all’Associazione L’Impronta, oggi siamo nella stessa situazione se non peggio. Pur avendo dato mandato ai pagamenti delle fatture di settembre, ottobre, novembre e dicembre 2012, per un totale di 80.000 euro, all’Associazione L’Impronta non è arrivato nulla. Il motivo è che non si da esecutività ai mandati di pagamento e gli stipendi degli operatori non possono più essere pagati, come i fornitori dell’associazione, che risulta essere in difficoltà anche nei confronti degli obblighi contributivi.” – dichiara Andrea Catarci (SEL), Presidente del Municipio Roma XI
“Sulla intera vicenda, poi, c’è da far emergere come il servizio vada avanti in affidamenti temporanei, mese per mese, da oltre tre anni (dicembre 2009) in attesa di un bando di gara che viene ripetutamente annunciato ma mai messo a punto dagli uffici dell’Assessorato all’Ambiente. Non solo. La struttura che può ospitare 200 cani ne conta 150, mentre in altri canili comunali si vive una situazione di sovraffollamento e i cani in “esubero” vengono dirottati altrove, pagando ingenti somme a strutture private, anziché essere allocati all’ex cinodromo.”

“Il Sindaco Alemanno e la neo Assessora Barbara Barbuscia intendono intervenire o vogliono far chiudere una struttura comunale?” – conclude Catarci (SEL)–